Da Cuneo a Bisceglie in bici, quattro amici per aiutare i bimbi della “Dynamo Camp”

L’impresa a pedali di Alfio Baudino e Gian Amedeo Orlando, assistiti da Ezio Dho e Alessandro Porteri, partirà venerdì, l’obiettivo: raccogliere fondi per i bambini malati

In bicicletta da Nord a Sud, letteralmente. Ovvero da Cuneo fino a Bisceglie (provincia di Barletta-Andria-Trani): un migliaio di chilometri in una decina giorni. È questa la “folle” idea di quattro amici – Alfio Baudino e Gian Amedeo “Jamme” Orlando in sella, con il supporto ravvicinato di Ezio Dho come tecnico bike e Alessandro Porteri come dottore – dall’intento al 100% benefico. L’iniziativa infatti è volta a raccogliere fondi per i ragazzi della “Dynamo Camp”, l’associazione che aiuta con la propria “terapia ricreativa” tanti bimbi affetti da patologie gravi e croniche. Il collegamento tra Cuneo e Bisceglie suggella poi il gemellaggio tra le due città, “benedetto” dallo stesso sindaco Borgna. Sul tragitto ci saranno i ragazzi del Camp e anche un testimonial d’eccezione: l’ex bomber di Serie A Roberto Pruzzo.

Il gemellaggio

L’iniziativa, portata avanti dall’Associazione “Over 50 Provincia Granda” e “Over 50 vintage Bisceglie” grazie all’aiuto di numerosi sponsor, si presenta col titolo, impegnativo, di “Bike brothers, la nostra missione per conto di Dio”. I quattro amici partiranno da Cuneo, in piazza Galimberti, venerdì 11 giugno e arriveranno sabato 19 in Puglia. L’avventura sarà raccontata sul blog dedicato https://over50chiusapesio.jimdofree.com/. A questo link è possibile effettuare le donazioni per la Fondazione “Dynamo Camp”. «Mi auguro – racconta Alfio Baudino – che sia un’iniziativa che porterà beneficio a tutti. Speriamo di arrivarci, ci spinge la forza di volontà e il fatto di fare una cosa positiva per i nostri bambini».