Dogliani: rubata e poi restituita una delle grandi lettere della scritta “Borgo Castello”

I volontari di “Castello c’è” lasciano sul posto un libro di poesie per rieducare il “ladro”, che due giorni dopo si ricrede e restituisce il “maltolto”

La scritta, subito dopo la restituzione della lettera "G"

La mattina di domenica 11 luglio, i residenti di Dogliani Castello, al loro risveglio, hanno avuto un’amara sorpresa. Qualcuno infatti, nella notte, aveva trafugato una delle grandi lettere bianche che compongono la scritta “Borgo Castello”, ben visibile sulla ripa a fianco della strada che scende verso la parte bassa del paese. Delusione e amarezza, ovviamente, dal gruppo di volontari “Castello c’è”, da anni impegnato ogni giorno nell’abbellimento e nella valorizzazione del borgo antico. Il Comitato aveva reagito al furto in maniera “inconsueta” e molto intelligente, lasciando un libro impacchettato in regalo al “ladro”, proprio nel punto in cui doveva essere posizionata la lettera mancante e augurando all’autore del gesto di poter dare al più presto una svolta alla sua vita, iniziando a leggere e a pensare responsabilmente, innanzitutto per il suo bene. Da “Castello c’è”, rivolgendosi al “sottrattore ignoto”, scrivevano: «Non siamo adirati per il furto della lettera “G”, ma siamo preoccupati della tua inconcludente misera vita, che ti porta ad agire in questo modo. Siamo preoccupati per la tua famiglia che, purtroppo ignara, non sa nulla della tua stupidità e siamo preoccupati del fatto che, con tutta probabilità, non riuscirai a comprendere questo messaggio perché la "comprensione" è arte sopraffina per menti sveglie, aperte, intelligenti e curiose. Noi speriamo nella tua giovinezza e in qualcuno che ti legga e ti faccia comprendere questo messaggio. Ti stai chiedendo perché? Perché il tempo è l'unica possibilità che avrai per riscattarti, con buone letture e buoni insegnamenti. Vuoi un consiglio? Inizia riportandoci la lettera che ci hai rubato, poi con tutta calma, senza fretta, vai nello spazio vuoto che hai lasciato tra la lettera “R” e la lettera “O”, ci troverai un libro (di poesie perché noi siamo degli incurabili, spericolati ottimisti), un nostro regalo per iniziare la tua nuova sorprendente vita. Vedrai tra qualche anno ci ringrazierai. Noi tifiamo per te e per il tuo riscatto». Probabilmente “colpito” dall’iniziativa dei volontari, il “ladro” è tornato sui suoi passi e due giorni dopo, nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 luglio, ha restituito il “maltolto”, rimettendo al proprio posto la “G”. «Per noi, una delle più grandi soddisfazioni da quando ci siamo costituiti in Associazione» commentano da “Castello c’è”.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Vicoforte: il questore vicario Manganaro: “La Mafia oggi si è evoluta, è difficile da...

In occasione della giornata regionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie e per la promozione della cittadinanza responsabile, il comune di a Vicoforte ha organizzato un appuntamento dedicato...

La “Festa del cece” di Nucetto miglior evento 2023

La "Festa del cece" di Nucetto è stata votata e giudicata come il miglior evento del 2023 nella categoria mostre mercati e fiere del "Premio ITALIVE", che viene organizzato ogni anno con l’obiettivo di...
video

VIDEO – Crozza in TV: «Milano non è mica Mondovì, dove sono capaci sia...

Simpatico siparietto nell'ultima puntata  di "Fratelli di Crozza", su NOVE Discovery: il comico cita Mondovì come esempio di città, virtuosa perché di piccole dimensioni, in cui il Comune riesce sia a potare le piante...

Mattia Germone confermato presidente della Banda musicale di Mondovì

Giovedì 18 aprile si è tenuta presso la sede della Banda Musicale di Mondovì l'assemblea annuale di tutti i soci 2024. L'occasione era quella, oltre che per l'approvazione del bilancio, del rinnovo delle cariche...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...