Troppi cantieri sulla A6: Uncem chiede che i pedaggi siano gratuiti

«Autostrade e Aspi prendono in giro i territori. I restringimenti continui nel tratto montano non sono degni di un Paese moderno»

Troppi cantieri sulla A6: Uncem chiede che i pedaggi siano gratuiti
Troppi cantieri sulla A6: Uncem chiede che i pedaggi siano gratuiti

Troppi cantieri sulla A6: Uncem chiede che i pedaggi siano gratuiti. «I restringimenti sulla Torino-Savona, nel tratto montano, e poi tra le gallerie lungo la Liguria non sono degni di un Paese moderno. Non sono accettabili». Le parole di Roberto Colombero e Marco Bussone, rispettivamente presidente regionale e nazionale Uncem, risuonano come un macigno e fotografo una situazione estremamente difficile per la viabilità tra Piemonte e Liguria. Un problema che, ad ogni estate (e non solo) torna di attualità, con lunghe code verso il mare che si uniscono a quelle inevitabili lungo la Statale 28. Una situazione acuita ancor di più da una serie quasi interminabile di cantieri che fanno dell’Autostrada A6, al valico tra le due Regioni, un vero e proprio percorso ad ostacoli.

Troppi cantieri sulla A6

«Non è accettabile – ribadiscono da Uncem – che il Concessionario Aspi comunichi di aver già ridotto i cantieri, quando invece tutti sappiamo che i cantieri ci sono e non andavano aperti ora, ma prima. Ecco perché ci sentiamo presi in giro, anche dalla chiusura h24 del tratto autostradale della A10 a Genova. Non è così che si rispettano i territori». Ed ecco allora la proposta: non far pagare nessun pedaggio. «Il Governo metta fine a questa situazione – concludono Colombero e Bussone – e da subito i pedaggi sul tratto alpino della Torino-Savona e nel tratto dell'Autotrada dei Fiori che da Genova scende verso Savona e verso Ventimiglia, siano gratuiti per tutto il mese di luglio e agosto. Uncem avanza questa proposta, l'unica rispettosa verso automobilisti e camionisti in transito, per lavoro o per le vacanze».

 

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI