Piemonte, raddoppiano le adesioni al vaccino

Dei tre attualmente in terapia intensiva "nessuno è vaccinato". Da lunedì ragazzi 12-19 anni senza prenotazione

In Piemonte è già visibile l'"effetto Draghi" legato al Green Pass. All'indomani alle decisioni del Governo in materia, «le prenotazioni per le vaccinazioni contro il Covid-19 sono raddoppiate». Lo ha detto il governatore Alberto Cirio, a margine di un appuntamento in Regione.

«Le decisioni di ieri del Governo – ha sottolineato Cirio, ripreso da Ansa – hanno avuto in Piemonte l'effetto di raddoppiare le richieste per le vaccinazioni: ogni ora sul nostro portale registriamo il doppio delle adesioni rispetto alle media dei giorni precedenti» «Domenica verrà il generale Figliuolo a Sestriere, e lunedì sarà a Torino per la presentazione del nostro Piano Scuola Sicura e poi a Frabosa Sottana. Anticipo che a tutti i ragazzi appartenenti alla fascia di età 12-19 sarà data la possibilità di essere vaccinati senza prenotazione».

In Regione, attualmente, ci sono 50 pazienti positivi al Covid ospedalizzati. Tre sono in terapia intensiva. «Tutti e tre non sono vaccinati», ha precisato il governatore, il quale poi ha aggiunto che sono in corso accertamenti per verificare quanti dei restanti 47 ricoverati (-5 rispetto a ieri) sono senza vaccino.

Sono 37.596 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 28.873 è stata somministrata la seconda dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 11.578 i 16-29enni, 5.785 i trentenni, 8.324 i quarantenni, 4.467 i cinquantenni, 3.653 i sessantenni, 1.691 i settantenni, 463 gli estremamente vulnerabili e 285 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 4.585.923 dosi (di cui 1.953.442 come seconde), corrispondenti al 95,3% di 4.812.400 finora disponibili per il Piemonte.

DA LUNEDÌ ACCESSO DIRETTO AGLI HUB PER I 12-19ENNI

Le ragazze ed i ragazzi di tutto il Piemonte che hanno tra 12 e 19 anni da lunedì 26 luglio potranno farsi vaccinare con accesso diretto, anche senza preadesione, nei centri elencati in https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-07/hub_piemonte_accesso_diretto.xls.
Dal momento che il vaccino attualmente autorizzato per la fascia 12-18 anni è Pfizer (nelle scorse ore l’Ema ha approvato anche l’uso del vaccino Moderna per la fascia 12-17 anni), prima di recarsi presso un hub per l’accesso diretto è importante verificare che sia in fase di somministrazione quel giorno presso il centro vaccinale scelto uno dei vaccini autorizzati per l’età interessata.
La vaccinazione con accesso diretto sarà garantita compatibilmente con le disponibilità delle dosi e sarà consentita sia a chi non ha ancora aderito alla campagna vaccinale sia a chi si è gia registrato sul portale www.IlPiemontetivaccina.it.Per questi ultimi non sarà necessario cancellare la prenotazione/adesione, in quanto sarà il sistema a farlo in automatico dopo l’avvenuta vaccinazione.
I minorenni dovranno essere accompagnati da un genitore/tutore munito di autocertificazione di responsabilità genitoriale e consenso alla vaccinazione. L’autocertificazione e il consenso, unitamente alla copia di un documento di identità valido, dovranno essere consegnati per entrambi i genitori, oppure per il tutore, oppure unitamente alla dichiarazione di famiglia monogenitore.