“Buona la prima”: più di duemila visitatori tra i campi di girasoli di Farigliano

I campi ora sono sfioriti. Conclusa la “fase 1” del progetto turistico, ora si pensa alla battitura di metà agosto. Andrea Bertone: «Grande soddisfazione, pensiamo già al lavoro per il prossimo anno»

L’assessore Andrea Bertone e le consigliere Emanuela De Piano e Denise Pecchenino, ideatori del progetto dei girasoli, posano per un selfie tra i fiori

Quello appena trascorso (del 24 e 25 luglio) è stato l'ultimo week-end "utile" per poter ammirare dal vivo lo spettacolo dei campi di girasoli di Farigliano. Dopo oltre 20 giorni "intensissimi", nei quali sono stati stimati addirittura oltre duemila passaggi di visitatori, la fioritura ora è infatti arrivata al termine. Grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale, che ha saputo ideare ed organizzare ottimamente un progetto turistico a chilometri zero tutto “al naturale” ed è stato ripagato alla grande dal pubblico, con apprezzamenti giunti da ogni dove e visitatori un po’ da tutto il Piemonte e anche dalla Liguria. I campi di girasoli verso la Mellea e nelle vicinanze degli impianti sportivi sono stati i primi a “concludere” la fioritura, mentre nello scorso fine settimana in molti hanno ancora potuto apprezzare il giallo carico delle coltivazioni verso Dogliani, all’altezza dell’incrocio per frazione Masanti e dalla chiesetta di San Nicolao. Ora, l’assessore Andrea Bertone e l’Amministrazione metteranno in piedi la “fase 2”, quella cioè legata alla battitura, alla raccolta e alla trasformazione dei semi di girasole prodotti nei quattro campi comunali. «Il periodo giusto per la battitura e la raccolta dei girasoli è verso la metà di agosto – spiega Bertone –. Possiamo anticipare che sicuramente i semi verranno utilizzati, ma per ora preferiamo non scendere nei dettagli: presto saprete quali sono le nostre idee per la “trasformazione”. La prima edizione si è appena conclusa, ma stiamo già lavorando per l’edizione 2022, con alcune modifiche e novità».

Il sindaco: «La nostra idea è piaciuta anche a molti altri paesi»
«Abbiamo notato con grande piacere che molti altri paesi hanno seguito la nostra scia. Vediamo costantemente fotografie di girasoli anche di alcuni Comuni un po’ ovunque sui social. Questo ci fa enormemente piacere, perché significa che la nostra idea è piaciuta a molti e allo stesso tempo si sta rivelando una carta vincente per veicolare e promuovere il turismo sull’intero nostro territorio».

Contest: le foto vanno inviate entro il 1º agosto
I girasoli di Farigliano sono sfioriti, ma c'è tempo fino al 1º agosto per partecipare al contest dedicato (tutte le informazioni sono reperibili sulla pagina Facebook “Girasoli a Farigliano”). Gli organizzatori spiegano: «Stiamo ricevendo tantissime fotografie per il concorso, ma ne vorremmo ancora di più! Partecipare è facile: basta inviare un numero massimo di tre fotografie all’indirizzo di posta elettronica girasoliafarigliano@gmail.com ed indicare, nell’oggetto, la categoria alla quale si vuole partecipare». Attualmente sono giunte alla giuria una settantina di fotografie.