“Obiettivo Calanchi”: la foto più bella è stata scattata a Bastia

Serata di premiazioni, luci, suoni e arte. Bellissima la fotografia vincitrice di Daniele Regis, che ha immortalato il grande calanco della Pieve di Bastia

L’attesa è finita. Questa sera (sabato 31 luglio) è tornato “Calanchi Landart”, appuntamento di fotografia, musica, cultura e buon vino in una location naturale unica e suggestiva, nei prati appena falciati sul lungo Tanaro di Farigliano, ai piedi dei maestosi calanchi. Con l’organizzazione dell’attivissima Associazione “Calanchi di Clavesana” guidata dalla presidente Anna Bracco, le più belle foto tra quelle partecipanti al contest “Obiettivo Calanchi” sono state proiettate direttamente sulle pareti delle stesse conformazioni rocciose a picco sul Tanaro. L’Associazione di valorizzazione del territorio ha confermato così un evento che, già anni fa, alla sua prima edizione, aveva affascinato il pubblico, al quale quest'anno hanno partecipato circa 150 fotografi, per un totale di 250 fotografie in gara.

Bellissima la foto vincitrice della categoria "Architettura dei calanchi", scattata sul lungo Tanaro a Bastia, sotto la Pieve, da Daniele Regis.

Ecco i vincitori del contest "Obiettivo calanchi", che hanno ricevuto in dono i vini dei diversi produttori di Clavesana.

Categoria "Architettura dei calanchi":

3. barbara tonin - la grande muraglia calanchiva
2. silvio bramardo - linee
1. daniele regis - i calanchi di Bastia

Categoria "Sorrisi" (ricordando Giovanni Gastel):

3. diego murgioni - anime
2. federico fulcheri - la felicità
1. francesca marchetti - uomini con il mare dentro