C’è bisogno di plasma e sangue: l’appello della Fidas Monregalese

Il Centro Trasfusionale di Mondovì ha segnalato una situazione particolarmente critica. Il presidente Mauro Benedetto: «non ricordo una situazione così difficile»

Il Centro Trasfusionale di Mondovì ha segnalato una situazione particolarmente critica per quanto riguarda la donazione di sangue e plasma, con diverse postazioni che spesso rimangono vuote ed inutilizzate. Ha lanciare l’allarme, e un appello è l’Avas Fidas Monregalese. «La soluzione non è la corsa al Centro trasfusionale nella situazione di emergenza ma la necessità di reperire donatori periodici che siano consapevoli che è indispensabile una donazione continua e programmata». «Nell’ultima settimana – spiega Marco Lorenzi, direttore del servizio di Immunoematologia e trasfusionale del S. Croce – sul territorio del Monregalese siamo riusciti a fatica a resistere sulla raccolta di globuli rossi mentre per la donazione di plasma la situazione non è per niente facile. Il periodo estivo è sempre critico per la donazione di sangue ma in questo periodo sono, per fortuna, riprese a pieno ritmo le attività ospedaliere sospese o rimandate a causa del Covid-19 ma purtroppo la situazione rischia di rallentare proprio a causa delle poche donazioni che non sono più continue e costanti come una volta». Da qui la necessità di una campagna di sensibilizzazione per trovare nuovi donatori, ma anche per far in modo che i donatori già iscritti alle associazioni del dono continuino in modo costante e continuativo la loro fondamentale opera di tendere il braccio. «A mia memoria – spiega il presidente di FIDAS Monregalese, Mauro Benedetto – non ricordo una situazione così difficile. A differenza del passato, la carenza sta diventando cronica e gli appelli alla donazione non danno gli esiti sperati e questo complica tantissimo la situazione. Io penso che l’approccio alla donazione del volontario-tipo sia cambiato parecchio: credo altresì che per risolvere il problema vadano ripensati tempi e modalità di chiamata come anche le aperture nei fine settimana e gli orari dovrebbero essere oggetto di attento studio».

Per informazione sulle attività dell’Avas Fidas Monregalese https://avasfidasmonregalese.it/modulo-iscrizione/ o 379-1636345

Carenza sangue, l’appello di Avis Provinciale Cuneo

«Nelle ultime settimane si è verificata nella nostra provincia una massiccia flessione nella raccolta di sangue e plasma con una diminuzione con punte di oltre il 25% rispetto ai mesi precedenti». Il Presidente Avis Provinciale Flavio Zunino ricorda ai donatori che la richiesta di sangue ed emocomponenti non va mai in vacanza, nel periodo estivo possono essere messe in pericolo le cure per i 1.800 pazienti che ogni giorno hanno necessità di trasfusioni e si corre il rischio di bloccare operazioni chirurgiche urgenti ed importanti. «Diminuendo le scorte si toglie una risorsa importantissima a tutti gli Ospedali, le sacche di sangue e plasma sono indispensabili anche perché nel periodo estivo aumentano gli incidenti stradali con pazienti politraumatizzati. Questo è l’invito a donare prima di partire per le vacanze, un appello che riguarda tutta la nostra Provincia Granda e i suoi circa 13.500 donatori che possono contribuire a creare maggiori scorte di sangue e plasma. È necessario prenotare presso il Centro Trasfusionale convenzionato con la vostra Avis, molti posti sono ancora liberi e il vostro dono contribuisce a salvare una vita, con la prenotazione non si creano assembramenti ed avrete modo di godere con serenità le meritate vacanze assicurando le terapie salvavita a chi ne ha bisogno».

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...