Farigliano: c’è una zucca-Buddha, nell’orto di Anna e Giuseppe Aragno

I coniugi hanno messo a disposizione il loro orto e la pianta, mentre l'idea è di Andrea Bertone, esperto ed appassionato di ortaggi giganti e "particolari"

In Cina e Giappone ormai da oltre 20 anni non è raro trovare sui banchi dei mercati cittadini frutta ed ortaggi "modellati" secondo le forme più disparate. Si tratta di una pratica ormai diffusa, che si basa sulla gestione del frutto in fase di allegagione e crescita, utilizzando appositi stampi che conferiscono appunto la forma definitiva. L'idea originaria era venuta ad un agricoltore giapponese dell'isola di Shikoku, che aveva deciso di dare una forma quadrata all'anguria. Sulle sue orme, la pratica è arrivata anche in Italia. A Farigliano, l'esperto coltivatore di zucche ed ortaggi giganti, Andrea Bertone ha già realizzato una sua anguria quadrata, donata poi al Torneo di bocce quadre di Mondovì. La sua ultima creazione è però una particolarissima zucca verde, fatta crescere a poco a poco all'interno di uno speciale stampo che le ha conferito la particolare forma di una statuetta del Buddha. L'effetto, come potete vedere dalla foto, è sicuramente di grande impatto! «Ringrazio Giuseppe Aragno e Anna Filippi, fariglianesi, che hanno messo a disposizione l'orto e la pianta di zucche per questa iniziativa – commenta Bertone –. Sono stati necessari 10 giorni, e anche qualche sbaglio, per poter rimuovere lo stampo ed arrivare alla zucca "finita"»