Mara Maionchi la più acclamata al Festival dai bimbi: “Tornerò con LOL 2”

La storica conduttrice e "giudice" di talent è alla prima volta a Dogliani

Senza dubbio è la più acclamata. Da bambini e giovanissimi soprattutto. «Dovevo fare la maestra d’asilo o la Befana», scherza lei. «Dogliani e i dintorni sono posti bellissimi». Sul palco, interrogata da Alessandra Comazzi, Mara Maionchi al Festival della Tv e nuovi media, ha riannodato i fili della sua carriera: «Ho iniziato a lavorare nel '59, a quei tempi si usava così e io non avevo grandi risultati a scuola. Poi grazie a un annuncio sul Corriere della sera sono passata ad Ariston, una casa discografica. Ho avuto a che fare con grandi artisti e talenti»

Il lavoro, senza orari, e poi la tv, come storica giurata X factor. «C'erano Morgan e Simona Ventura, due personaggi che funzionavano benissimo. Mi hanno preso grazie al mio modo “gentile” di dire le cose» ironizza. Il mondo discografico ora è stato stravolto ed è tutto cambiato. «Ma dire era meglio ai miei tempi è una frase terrificante», dice Mara. «Le cose sono solo cambiate».

«I talent possono essere una fabbrica di illusioni come la vita in generale. Se tu ti metti in mostra, certamente aiuti la casa discografica». E sul seguitissimo programma Lol, la sfida fra comici dove chi rideva per primo perdeva: «Non ho fatto niente, solo da parassita. Fedez? E' bravo, ma non fa altro che lavorare tutto il giorno. Io ho un po' meno». E poi ecco la notizia: «Tornerò in onda a novembre, con l'edizione 2. Dove mi hanno fatta "capogruppo" di una squadra. Mi hanno fatto sentire subito gasata». 

Sulla pandemia. «Anche io ho avuto il Covid. Ho preso una polmonite bilaterale e sono stata ricoverata. Sono stati due anni molto difficile. Mi piacerebbe pensare a un mondo senza pandemia. Speriamo sia finita».

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...