La famiglia fuggita da Kabul a Carrù: «Per i talebani siamo dei bersagli»

Papà Mehran e mamma Mahsa, architetti con due bimbi. Ora sono stati accolti in un alloggio del paese. Li abbiamo incontrati, assieme alla Cooperativa ospitante e al sindaco del paese

Lui ha un bel lavoro, come architetto presso l’ambasciata italiana, lei buone possibilità di carriera, le mancano pochi esami alla laurea d’architettura all’Università di Kabul, Afghanistan. Ma, in un posto di mondo così, tutto è stato stravolto in 20 giorni. Mehran (39 anni) e Mahsa (33) ce lo raccontano un po’ in dari, una delle due lingue ufficiali in Afghanistan, e un po' in inglese assieme ai loro due bellissimi bambini: Yosuf ha 10 anni e la sorellina Afrah 7. Ora la loro nuova casa è a Carrù, in uno degli alloggi piccoli e accoglienti del centro. Sono una (...)

Articolo completo su "Unione Monregalese". Sei abbonato? Clicca qui per proseguire