Beppe Carlevaris nuovo presidente di VisitPiemonte-DMO

Rinnovato il consiglio di amministrazione di VisitPiemonte - DMO Piemonte, la società in house di Regione e Unioncamere Piemonte che si occupa della valorizzazione turistica e agroalimentare del territorio. La Regione ha nominato l'imprenditore Beppe Carlevaris, di origine monregalese (albergatore, presidente Conitours e vicepresidente dell’Atl del Cuneese), che ha assunto la carica di presidente, e Michela Bianchi, mentre Unioncamere ha nominato Gabriella Aires.

Il presidente della Regione e l’assessore al Turismo sottolineano che la Giunta ha individuato un profilo di elevate qualità professionali, da sempre impegnato nel settore turistico. Beppe Carlevaris rappresenta un'ottima scelta per DMO Piemonte, garantendo con la propria esperienza, acquisita con anni di impegno in altri Enti che si dedicano al turismo, le qualità necessarie a guidare questa importante società regionale. La sua nomina vuole essere anche un riconoscimento al territorio del Cuneese e al mondo della montagna, che rappresenta una delle risorse più preziose non solo per il turismo ma per l’identità stessa del Piemonte. Presidente e Assessore augurano a lui e al nuovo CdA un buon lavoro, nella certezza che sarà uno strumento sempre più utile è valido per la valorizzazione del nostro territorio.

«VisitPiemonte è un Ente con immense potenzialità che é necessario valorizzare e incrementare, perché la promozione e la visibilità del Piemonte nel mondo sono fondamentali per lo sviluppo economico e sociale della nostra amata regione - dichiara Beppe Carlevaris -. Abbiamo risorse naturali, culturali ed enogastronomiche enormi. Mi impegnerò affinché la DMO sia il fulcro delle attività di promozione turistica, in sinergia con l'Assessorato regionale e con tutti gli attori del turismo, a cominciare dalle Atl, i Consorzi turistici e le tante Associazioni, coinvolgendole in questa stimolante sfida. Guardiamo al futuro con fiducia ed entusiasmo, pur reduci dalle difficoltà dovute alla pandemia. Tra gli operatori turistici si percepisce grande fermento che dobbiamo immediatamente supportare con azioni concrete. Farò del mio meglio e sarò attento a tutte le problematiche, perché il Piemonte è grande e i prodotti turistici sono tanti e variegati. VisitPiemonte si occuperà altresí di grandi eventi sportivi, e credo che questo rappresenti una ulteriore potenzialità, veicolo di promozione e coinvolgimento del territorio per il suo sviluppo. Sport e turismo sono un unicum vincente per rendere sempre più attrattivo il nostro Piemonte. Per me è una grande sfida - continua - e desidero ringraziare la Giunta regionale e i vertici politici per aver condiviso la scelta della mia persona. Lavoro nel turismo da oltre 30 anni e credo che la mia nomina sia anche una ulteriore attestazione di vicinanza che la Regione ha voluto dimostrare verso quelle località e territori montani che stanno soffrendo più di altri a causa non solo della pandemia, ma anche delle calamità naturali che si sono abbattute sul loro territorio».