Spaccio di droga ai “Passionisti”: il Comune vuole piazzare le telecamere

Le segnalazioni non sono nuove e non sono poche. Con tanto di indicazioni di dove sono state trovate le siringhe, abbandonate a terra. I “Passionisti”, oggi sede dell’Istituto commerciale “Bellisario” e dell’Agrario, sono una scuola che si trova in una zona sfortunata e marginale, lontano dalle strade trafficate e dai centri di passaggio. Non ci passi per caso: fin troppo facile andarci per cercare luoghi nascosti. Ma non è accettabile che si spacci droga a pochi metri dall’ingresso delle scuole, dal palazzetto dello sport, dal campo da baseball. Così il Comune di Mondovì ha avanzato una richiesta da 15 mila euro per piazzare 6 telecamere che riprenderanno tutto il perimetro dell’edificio: sul fronte, dove ci sono gli ingressi delle Superiori (le Elementari furono chiuse anni fa), e sul retro dove ci sono gli impianti sportivi. Le telecamere dovrebbero essere collegate al circuito di videosorveglianza comunale. Per finanziarle, il Comune ha presentato un progetto alla Prefettura: un totale di circa 21 mila euro, di cui 5 finanziati dalle casse comunali.