Murazzano: in arrivo 500 mila euro per mettere in sicurezza le strade del paese

Soddisfatto il sindaco Viglierchio: «Un contributo davvero importante, che ci permetterà di sistemare la rete stradale di concentrico e frazioni»

Il Comune di Murazzano ha ottenuto in questi giorni un importante “maxi finanziamento” dal Mise (Ministero dello sviluppo economico), finalizzato alla prevenzione del dissesto idrogeologico e alla messa in sicurezza delle strade, sul territorio. «Il progetto era stato presentato al Mise in primavera, ma era stato escluso dalla prima tranche di erogazioni – spiega il sindaco Luca Viglierchio –. Ora invece il Ministero ha rimpolpato il fondo a disposizione con nuovi soldi e noi siamo rientrati nella seconda erogazione, con un “super contributo” da 500 mila euro. Una cifra che, tutta insieme, forse non era mai arrivata a Murazzano per interventi sulle strade. Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto e ci siamo già messi al lavoro, accettando formalmente il contributo e impegnandoci ad appaltare l’intervento entro 10 mesi, come previsto dal bando». Ora si procederà all’approvazione della progettazione esecutiva, dopodiché ci si occuperà dell’organizzazione della gara d’appalto. «Il progetto di massima è già pronto – aggiunge il primo cittadino –, ma si tratterà di andare nello specifico di ogni lavoro. Posso anticipare che sicuramente ci occuperemo del concentrico, ma un occhio di riguardo lo avremo per le frazioni, dove esistono alcune situazioni sulle quali è necessario intervenire con tempestività. Ci concentreremo sulla regimazione delle acque e su temi come i nuovi asfalti, le cunette, le buche ed i tombini. Entro fine anno probabilmente non riusciremo ad appaltare perché manca ormai troppo poco tempo, ma puntiamo a concludere l’iter entro la prossima primavera».

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...