Vandali danneggiano il cimitero di Trinità. Il sindaco: «Non se ne può più»

Divelto il meccanismo automatizzato per la chiusura della porta laterale d'accesso, appena installato. La signora Zucco: «Fiori, vasi e scritte sulle lapidi vengono rubate quotidianamente. Segnalate movimenti sospetti»

Nuovi atti vandalici contro il patrimonio pubblico, si registrano purtroppo in questi giorni a Trinità, paese sempre più spesso purtroppo preso di mira da ignoti, che rovinano e distruggono un po' ogni cosa.

Oggi (22 settembre) arriva l'ennesimo sfogo del sindaco Ernesta Zucco, esasperata dal ripetersi di episodi incresciosi. Questa volta ad essere stato danneggiato è meccanismo di apertura e chiusura temporizzata del cancello secondario di accesso al cimitero, installato e funzionante da pochi giorni e ora già inservibile.

«Solo la settimana scorsa avevamo automatizzato il cancello laterale del cimitero, che avevamo deciso di chiudere già dopo i continui vandalismi successi all’interno dell'area – spiega la signora Zucco –. Non sono trascorsi cinque giorni e non è ancora pervenuta in Comune la fattura per il pagamento del lavoro che, con grandissimo “dispiacere”,  questa mattina ci siamo accorti che il meccanismo di apertura e chiusura era stato danneggiato: preso a martellate o manganellate, quelle che invece dovrebbero ricevere i vandali. Rotto di proposito, per cattiveria e per dispetto. Non ne possiamo davvero più. Deturpare il cimitero dove riposano i nostri cari è come sparare sulla Croce Rossa, è come rinnegare i genitori, i nonni, gli amici. Avevamo deciso di chiudere la porta laterale perché qualche scriteriato aveva già danneggiato l'interno cimitero, rompendo alcune croci ed un angioletto in marmo nel reparto dedicato ai bambini morti. Non diciamo poi quanti fiori, quanti vasi, quante scritte sulle lapidi sono state asportate e rubate quotidianamente. Possibile che lo sport preferito in questo paese sia diventato rompere, scrivere sui muri, rovinare parchi e giardini ed ora anche il cimitero? Faccio appello a tutti coloro, e sono tanti fortunatamente, che hanno il senso della civiltà e la facoltà di indignarsi: state attenti a certi movimenti e, nel caso, informate subito il municipio, per poter prevenire questi ignobili atti contro il patrimonio comune e contro i giusti sentimenti di affetto e rispetto dovuto ai nostri cari estinti. Sarà nostra cura ora dotare anche la parte laterale del cimitero di telecamere, come già fatto per l’ingresso principale, risistemando poi il meccanismo di automazione.

Il Comune di Trinità ha sporto denuncia ai Carabinieri per danneggiamenti.



Scopri anche

Lannutti primo tir elettrico

“Lannutti” presenta il suo primo tir elettrico: «Il futuro dei trasporti deve essere sostenibile»

Quarantaquattro tonnellate, nessun rumore. Il tir è elettrico. Non quello del futuro: è oggi, presente. Walter Lannutti, numero uno dell'azienda di trasporti e logistica che ha fondato 50 anni fa, lo ha presentato questa...

“C’è una bomba in Stazione a Fossano”, ma è un falso allarme

"C'è una bomba in Stazione a Fossano". Una telefonata anonima nella serata di ieri, giovedì 1° dicembre, ha fatto scattare l'allerta. Presso la Stazione ferroviaria fossanese sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia ferroviaria,...

A gennaio 2023 torna a Mondovì il Raduno di Mongolfiere dell’Epifania

Il cielo di Mondovì, Città delle Mongolfiere, si riempirà ancora una volta di palloni colorati. Dal 6 all’8 gennaio 2023 torna l’evento volante che ogni anno tiene l’intera città col naso all’insù: il Raduno...

Progetto da 250 mila euro per efficientamento energetico di scuola e spogliatoi

«L’opportunità è davvero interessante e siamo determinati a provarci» con queste parole il sindaco di Magliano, Marco Bailo, annuncia la partecipazione del Comune al bando “Cse 2022, Comuni per la sostenibilità e l’efficienza energetica”....