Colline, vino e… la spiaggetta di Clavesana: le telecamere Rai tornano in Langa

Martedì 28 settembre una troupe della trasmissione “Il Provinciale” ha girato diverse scene in zona. Anna Bracco: «Affascinati dai nostri scorci autunnali»

Le riprese per la trasmissione, la mattina di martedì 28 settembre, sul lungo Tanaro, con vista sui calanchi e sul borgo antico di Clavesana capoluogo

A meno di due mesi dalle riprese girate per “Linea Verde Radici”, la Rai è tornata in bassa Langa, per puntare nuovamente i riflettori sulla natura incontaminata del lungo Tanaro, sui calanchi che sovrastano il fiume, tra Bastia, Clavesana e Farigliano, sulle colline e ovviamente sul vino che nasce tra i filari della zona. L’esperienza di inizio agosto evidentemente ha colpito in maniera particolare gli “addetti ai lavori” della tv, che hanno quindi deciso di impegnarsi ulteriormente nella valorizzazione dei nostri paesaggi, ancora poco conosciuti su scala nazionale, girando nuove scene. Una troupe ha lavorato in zona martedì 28 settembre; adesso si procederà al montaggio del servizio, prima della messa in onda, prevista per sabato 23 ottobre alle ore 14 su Rai2. Anna Bracco, presidente dell’Associazione “Calanchi di Clavesana”, spiega: «Dopo la bella esperienza con “Linea Verde”, sono stata contattata dalla produzione di un’altra trasmissione Rai, si tratta de “Il Provinciale”, in onda il sabato su Rai2. Mi è stato detto che la puntata parlerà delle Langhe Unesco, dei paesaggi vitivinicoli e dei territori cari a Cesare Pavese». Per le riprese aeree sono stati utilizzati alcuni droni telecomandati, mentre le immagini “dal basso”, oltre alle tradizionali colline e al suggestivo borgo antico di Clavesana capoluogo, hanno coinvolto anche un particolare tratto lungo il Tanaro: «La spiaggetta di sabbia di Clavesana, sulla riva del fiume, in questo periodo è davvero meravigliosa, completamente in fiore nonostante si sia ormai in autunno e ha subito catturato l’attenzione delle telecamere» aggiunge Anna Bracco. Ora non ci resta che attendere che sia terminato il lavoro di composizione del servizio.