Irina Daziano torna dal Portogallo con un quarto posto in Coppa Europa

La giovane stella dell'Inout Chiusa Pesio accarezza il bronzo, in una stagione intensissima che l'ha vista laurearsi campionessa italiana e partecipare alla Coppa del mondo

Era la seconda ed ultima prova di Coppa Europa arrampicata, di scena a Soure in Portogallo, sabato 9 e 10 ottobre. La 17enne Irina Daziano, climber dell'Inout Chiusa Pesio, ha accarezzato il podio e si è piazzata al quarto posto nella sua categoria (Youth A) nella specialità Boulder. In finalissima, la chiusana ha chiuso tre blocchi con successo arrivando alla cima ("top") e raggiunto tre prese di zona, esattamente come l'austriaca Lea Kempf che però ha conquistato il bronzo per via dei tentativi in meno effettuati.

Insomma, una medaglia che sfuma di pochissimo per la stellina azzurra che era stata convocata tra i migliori 18 atleti giovanili di tutta Italia dal direttore sportivo della Federazione italiana arrampicata Davide Manzoni, in accordo con il dt Tito Pozzoli. Irina è reduce da una stagione molto intensa che l'ha vista trionfare nella Coppa Italia giovanile (terza assoluta), vincere il titolo di campionessa italiana Under 18 e partecipare alla Coppa del mondo giovanile a Voronezh (dove, con un pizzico di rammarico, era stata la prima esclusa alla finalissima). Ora questo importante quarto posto europeo.