Sfreccia sulla Trinità-Fossano, in casa nascondeva un chilo e mezzo di droga

Arrestato nei giorni scorsi un 28enne fossanese, colto in flagranza di reato dai poliziotti della Squadra Mobile

Stava procedendo a una velocità troppo elevata sulla strada che da Trinità porta a Fossano. Per questo è stato fermato e sottoposto a controllo da parte dei poliziotti della Squadra Mobile di Cuneo. Dall'abitacolo è subito emerso un forte odore di marijuana. Il giovane alla guida mostrava segni di nervosismo e sui sedili venivano trovati, in effetti, piccoli frammenti di marijuana.

Vista la situazione, gli agenti, nei giorni scorsi, hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare, presso la casa del soggetto in questione: M.A., 28 anni, lavoratore incensurato e di nazionalità romena, residente a Fossano. 

In casa la marijuana, che si presentava sotto forma di infiorescenza, era occultata nei pressi della cucina e conservata in barattoli di vetro e plastica. La perquisizione permetteva, inoltre, di sequestrare una piantina di marijuana dell’altezza di circa 30 cm ed un bilancino di precisione, utilizzato per pesare la sostanza illegale prima di venderla al dettaglio.

M.A. è dunque stato tratto in arresto in quanto colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, per un peso pari a circa 1,5 kg. Si quantifica che la droga sottratta al mercato illecito, venduta al dettaglio, avrebbe fruttato circa 15.000 euro.