Festa al PalaManera, il Puma supera Catania con un secco 3-0

Prima vittoria casalinga stagionale per la Lpm Bam, che fatica nel primo set, prima di "sbloccarsi" e prendere il largo

Seconda partita consecutiva tra le mura amiche del PalaManera per la Lpm Bam Mondovì, che nel terzo turno di serie A2 girone B affronta Catania, in una sfida assolutamente da non fallire per rimanere agganciati da subito al treno di testa della classifica.

Alla ricerca dei tre punti, coach Bibo Solforati si affida ancora allo starting six ideale, con Cumino e Taborelli sulla diagonale, Hardeman e Populini in banda, Molinaro e Montani al centro e Bisconti libero.

Dall'altra parte della rete, la matricola siciliana di coach Chiappafreddo punta sulla nazionale argentina Daniela Bulaich e sull'esperienza di giocatrici di rilievo come Casillo, Fiore, Serena Bertone e la ex pumina Martina Bordignon.

Il primo set si apre con Mondovì avanti: Taborelli mette giù il 4-1 e Montani piazza il 7-5. Catania reagisce e Bulaich trova il mani-out dell'8 pari. Si lotta punto a punto per diversi scambi (14-14), poi la situazione si sblocca con Bridi al servizio, che firma l'ace del 14-16. Mondovì pasticcia in ricezione e fatica a mettere a terra la palla in attacco, così il jolly Trevisan prende il posto di Hardeman, mentre Catania resta avanti e Bordignon fa 16-18. Montani rimette le cose a posto con il 18 pari e il tocco di seconda di Cumino porta al 20-20. Sul 23 pari, l'attacco out di Trevisan regala a Catania il primo set-point, ma due fast consecutive di Molinaro ribaltano la situazione, portano il Puma sul 25-24, spianano la strada al 26-24 di Taborelli, ottimamente smarcata da un'intuizione di Cumino.

Nella seconda frazione, Catania parte forte e l'ace di Fiore vale l'1-3. Montani però fa buona guardia e il suo muro riporta tutto in equilibrio (4-4). L'attacco out di Fiore e il successivo muro di Populini permettono poi alle locali di cambiare marcia e di arrivare sul +3, 9-6. Le siciliane provano a tornare in corsa con Bulaich, ma Hardeman si scatena in attacco e mette giù sia l'11-8 sia il 15-12. Mondovì controlla il risultato e alla festa si unisce anche Taborelli, che mette a segno due siluri consecutivi e porta il punteggio sul 19-14. Catania prova a rientrare in gara riorganizzando la difesa, ma Taborelli mette a terra anche il 22-15, l'ace di Giubilato vale il 23-15 e Mondovì scappa via, fino al 25-17 di Hardeman.

Avanti per 2-0, durante i primi scambi del terzo game la Lpm Bam fatica a trovare lo spunto giusto, mentre Catania si gioca il tutto per tutto (6-6). La prima mini fuga arriva con Taborelli, che fa 8-6, subito imitata da Hardeman, per il 10-8. Taborelli continua a picchiare fortissimo e mette a terra anche il 14-9, due ace consecutivi da applausi. Trevisan prende nuovamente il posto di Hardeman e si presenta nel migliore dei modi, firmando l'ace del 16-11. Catania a poco a poco scompare di scena, mentre il Puma non abbassa la guardia e si invola verso la prima vittoria casalinga stagionale. Finale tutto rossoblù: Trevisan fa 21-16, Taborelli 22-16, ancora Trevisan fissa sia il 24-16 sia il 25-19 finale.

LPM BAM MONDOVI' - RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA 3-0 (26-24 25-17 25-19)

LPM BAM MONDOVI': Cumino 2, Hardeman 11, Molinaro 11, Taborelli 17, Populini 6, Montani 4, Bisconti (L), Trevisan 5, Giubilato 1, Pasquino. Non entrate: Ferrarini, Bonifacio. All. Solforati.

RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Bulaich Simian 7, Bertone 6, Fiore 6, Bordignon 5, Casillo 11, Bridi 5, Bonaccorso (L), Conti 1, Picchi, Oggioni. Non entrate: Conti (L), Catania. All. Chiappafreddo.

ARBITRI: Marigliano, Pasin. NOTE - Durata set: 29', 22', 26'; Tot: 77'.