Plesso scolastico: Lequio si “stacca” da Dogliani e va con Bene Vagienna

Comuni interessati, Scuola e Provincia concordano, ora la palla passa alla Regione. Il sindaco Trossarello e il vicesindaco Bottero: «Priorità ai bambini. Da sempre siamo più legati all’area benese»

La volontà delle parti in causa è chiara e la linea è condivisa: Lequio Tanaro, inserito da sempre nell’ambito territoriale del plesso scolastico di Dogliani, vorrebbe “staccarsi” dall’area di Langa ed entrare a far parte dell’Istituto comprensivo di Bene Vagienna. Da tempo si discute della questione, anche in un’ottica di “sopravvivenza” della Primaria di Lequio, e nei giorni scorsi è avvenuta un’ultima videoconferenza tra “addetti ai lavori”, che ha portato all’attesa fumata bianca. Le Amministrazioni comunali di Lequio Tanaro, Bene Vagienna e Dogliani si sono infatti sedute virtualmente ad un tavolo, con i rispettivi dirigenti scolastici e i referenti della Provincia di Cuneo, mettendo sul piatto le esigenze di ognuno. «La perfetta sinergia tra le parti ha permesso di arrivare velocemente all’accordo – spiega il sindaco Giuseppe Trossarello –. Scuola, Provincia e Comuni concordano sul fatto che la cosa migliore sia appunto che Lequio “lasci” Dogliani, per essere annessa all’Istituto comprensivo benese. Questo è un problema che ci portiamo avanti fin da quando io stesso ero bambino ed andavo a scuola. Ora, anche per assicurare lunga vita alla Primaria di Lequio, dobbiamo impegnarci per risolvere la situazione. È importante che i bimbi seguano un percorso scolastico lineare. La nostra Materna (privata) ora conta una trentina di bimbi, i quali molto probabilmente frequenteranno qui anche la Primaria e che poi andranno in gran parte alle Medie a Bene Vagienna, territorio al quale tradizionalmente siamo più legati, anche lavorativamente». Approvato il progetto, gli attori coinvolti hanno inviato una proposta di modifica dell’ambito territoriale alla Regione Piemonte, che ora esaminerà la richiesta e deciderà in proposito. Elide Bottero, vicesindaco con delega all’istruzione, aggiunge: «Avevamo avviato il discorso già con la passata Amministrazione e ora siamo soddisfatti per aver raggiunto un primo accordo concreto. Mi auguro, e sono sicura che sarà così, che possa in futuro nascere una nuova e proficua collaborazione, una “rete”, con l’Istituto comprensivo di Bene Vagienna. Il Comune di Lequio poi è sempre stato e sarà sempre molto collaborativo con la scuola, sostenendo insegnanti e alunni, cercando di soddisfare le esigenze e proponendo ed offrendo nuovi progetti». «Ringraziamo tutti coloro che si stanno adoperando per la riuscita dell’operazione: i Comuni di Dogliani e Bene Vagienna, la Scuola e la Provincia, che si è mossa in maniera più che tempestiva per cercare una soluzione rapida» conclude Trossarello.