Turisti a Rocca Cigliè, tra il borgo antico e le chiesette campestri medievali

Il sindaco Ferrua ha invitato la comitiva a tornare il prossimo anno, quando sarà possibile salire sulla torre simbolo del paese

Sabato 23 ottobre un gruppo di appassionati d’arte ha fatto visita agli edifici storici del Comune di Rocca Cigliè. Partendo dalla cappella campestre di Sant’Eusebio (di origine romanica con affreschi del 1600) la comitiva ha visitato la chiesa dell’Assunta, che ospita un raro affresco della Santissima Trinità risalente al 1400, molto ben conservato. Successivamente il gruppo si è recato nel centro storico facendo visita alla parrocchiale di Santa Brigida, (in stile barocco del 1700), recentemente restaurata, nella facciata e nel campanile. Inoltre i presenti hanno apprezzato la piazza del municipio, con la caratteristica torre medievale, il castello e gli altri edifici pubblici recentemente riqualificati. La visita si è conclusa alla cappella dei Santi Cosma e Damiano, in località Costa. Il sindaco Luigi Ferrua, intervenuto alla fine del percorso, ha ringraziato il gruppo per la visita, invitando la comitiva a tornare il prossimo anno, per la “scalata” della Torre, considerando che a breve inizieranno i lavori di rifacimento della scala interna. In questo modo vi sarà un edificio storico in più da visitare nel comune. Un ringraziamento particolare va ai volontari Matteo e Romana ed a Luisella, titolare della nuova bottega di alimentari, che ha offerto una deliziosa torta di nocciole con zabaione ai partecipanti al tour.