Volley: Lpm Bam, battaglia vincente

Leah Hardeman trascina il Puma al successo al tie-break contro Martignacco

Fatica e sollievo. Impegno infrasettimanale al Pala Manera per la Lpm Bam che ospita le friulane dell’Itas Martignacco. Finisce con la festa rossoblù per il Puma che lascia sul campo 1 punto imponendosi per 3-2 dopo oltre 2 ore e 20 minuti di lotta.

Nel primo parziale c’è grande equilibrio: Leah Hardeman ha il braccio subito caldissimo perché mette a segno 5 punti in un amen. Le ospiti restano in scia fino al 16-15. Poi è Veronica Taborelli, particolarmente ispirata, a segnare il primo break del match. Sul 23-16 Martignacco, guidata dalla ex Roberta Carraro, tenta la disperata rimonta portandosi sul 23-19. A rimettere le cose a posto ci pensano Molinaro, gran muro, e la solita scatenata Hardeman che con un diagonale al tritolo chiude le ostilità sul 25-19.

Il secondo set si apre con Hardeman e Taborelli protagoniste, poi sul 10-10 si spegne letteralmente la luce, improvvisamente, nella metà campo monregalese. La Lpm Bam non passa letteralmente più e viene dominata dal muro e dalla difesa delle ospiti che piazzano un incredibile parziale di 12-0. Sì, 12-10. Sul 10-22 ormai il set è compromesso è Martignacco chiude sul 25-13 in un Pala Manera attonito.

Nel terzo parziale, la squadra di Bibo Solforati sembra essersi ripresa dallo choc e parte bene portandosi sul 4-1 con Hardeman. Un attacco di Alessia Populini vale il 6-3, poi contro-break di Martignacco che agganciano le monregalesi. La squadra di casa va di nuovo in ansia e le ospiti esprimono una gran pallavolo portandosi sul 15-11. Cambio nel Puma: dentro Trevisan per Populini. Il cambio non dà la scossa attesa e la rossoblù appaiono incapaci di trovare le giuste contromosse. La Lpm ha un sussulto sul 17-14 quando potrebbe accorciare sul -2, ma l’attacco di Trevisan è out. I troppi errori in attacco e al servizio vanificano il tentativo di rimonta e le ospiti raddoppiano sul 25-20. Quarto set: Martignacco è in serata di grazia e mette di nuovo alle corde la Lpm Bam con una serie di difese e rigiocate da applausi con la Carraro autentica mattatrice. Mondovì riesce a restare in scia e un muro di Beatrice Molinaro suona la carica. Primo allungo Puma con il lungolinea vincente di Taborelli e il pallonetto di Molinaro. Mondovì cambia arma tattica e comincia ad addomesticare la pericolosissima Martignacco a suon di pallonetti (17-10). Martignacco molla la presa e stavolta è la Lpm Bam a dominare la scena per il nuovo pareggio (25-18). Si va al tie-break per la terza volta in 5 giornate: infuria subito la battaglia su ogni punto. Un super muro di Taborelli su Rossetto porta Mondovì sul 2-0, poi ancora Taborelli per il 4-1 direttamente dal servizio. Martignacco a muro si porta subito sotto sul 4-3 e poi firma l’aggancio sul 6-6. Bea Molinaro regala il cambio di campo al Puma a muro: 8-6. Punto dopo punto il Puma prende coraggio e azzanna il tie-break andando sul 10-7. Quando il match sembra in discesa, Mondovì torna sotto pressione perché le friulane hanno più vite di un gatto e tornano a -2 prima che Leah Hardeman metta a terra due punti fondamentali in attacco da posto 4. L'ace di Morgana Giubilato fa scattare in piedi il palazzetto per il 15-11 definitivo.

MVP: Leah Hardeman