Il doglianese Paolo Cornero è il nuovo direttore generale di Cuneo Granda Volley

Il quarantunenne giornalista è stato scelto dal Cda per ricoprire «un ruolo chiave nello sviluppo della società»

José Cartellone, Gino Primasso e Paolo Cornero (credit Danilo Ninotto)

Paolo Cornero è il nuovo direttore generale di Cuneo Granda Volley. Il Consiglio di Amministrazione ha scelto all’unanimità il quarantunenne giornalista doglianese, che manterrà anche l’attuale incarico di responsabile comunicazione e marketing, per ricoprire un ruolo chiave nella crescita della società. «L’emozione è grande ma ancor di più la consapevolezza di non aver tagliato alcun traguardo. Grazie al CdA che crede nella mia professionalità – sottolinea Cornero –. Ho l’onore di lavorare al fianco di persone favolose, vere, professionalmente stimolanti e ricche di esperienza in diversi ambiti lavorativi oltre che sportivi. Sono entrato, ormai sei anni fa, a far parte di questa ‘famiglia’ e curarne l’ulteriore ampliamento sarà per me un onore. Nuovi e importanti progetti stanno prendendo forma: siamo certi che potremo offrire notevoli prospettive non solo alla Città di Cuneo ma ad un bacino sempre più allargato».

Già responsabile comunicazione della polisportiva Sport in Cuneo, Cornero dal 2016 è colonna portante della società di via Bassignano. «Una passione viscerale, grandi doti organizzative, capacità di visione e eccellenti capacità relazionali lo hanno reso un punto di riferimento fondamentale per media, partner e sponsor a tutti i livelli – scrive la società –. Sei anni di crescita reciproca che hanno portato Cuneo Granda Volley dalla Serie B1 al settimo posto nel massimo campionato della passata stagione e Cornero ad assumere responsabilità sempre maggiori e diversificate. Per il nuovo direttore generale una sfida che nei fatti è iniziata già da qualche mese con risultati gratificanti e che questo annuncio va a ratificare».
La nomina di Paolo Cornero a direttore generale si inserisce nella linea verde che Cuneo Granda Volley ha intrapreso negli ultimi anni: il presidente José Cartellone e il presidente della Granda Volley Academy Luca Di Giacomo sono entrambi Under 40.

«Un annuncio di cui il CdA è estremamente orgoglioso per tanti motivi – sottolinea Diego Borgna, Amministratore delegato Cuneo Granda Volley –. Il primo è perché dimostra che quando ci siamo scelti reciprocamente sei anni fa ci avevamo visto giusto entrambi. Il secondo è perché è doveroso riconoscere a Paolo la bontà del lavoro svolto in questi anni e negli ultimi mesi da direttore generale in pectore. La sua passione e le sue evidenti capacità di costruire relazioni e prospettive di sviluppo lo rendono perfetto per un ruolo che gli dà nuove responsabilità e ampia autonomia di manovra. Noi ‘grandi vecchi’ della società non ci sentiamo per questo meno coinvolti, anzi: questa nomina ci darà ulteriori stimoli per lavorare con rinnovato entusiasmo. Se oggi possiamo aggiungere questo tassello importante per la crescita della pallavolo cuneese lo dobbiamo anche a Ezio Raviola, che individuò in Paolo il responsabile relazioni esterne di ‘Sport in Cuneo’. Il resto è una storia che abbiamo scritto insieme dalle palestre di Serie B fino a giocarcela all’ultimo respiro contro una squadra da record contro Conegliano, e che non vediamo l’ora di arricchire di nuovi capitoli».