LA RUBRICA CHE ABBAIA – Andiamo a spasso

Mirai, ospite del Canile Rifugio 281 di San Michele
Mirai, ospite del Canile Rifugio 281 di San Michele

LA RUBRICA CHE ABBAIA

Parliamo di passeggiate. Sicuramente chiunque ha un cane sa quanto queste siano fondamentali, ma sappiamo il perché?
Il cane comunica con i suoi simili attraverso gli odori. Per questo motivo un giretto intorno a casa – meglio se sempre il solito – non è per lui soltanto un modo di sgranchirsi le gambe, ma è una sorta di lettura del giornale o, per attualizzare, un passaggio sul social preferito. Attraverso gli odori lui potrà capire chi è passato, quando, come si è modificata la situazione, e potrà rispondere a questi messaggi lasciando il proprio odore. Per questo è importante che, quando si va in passeggiata, il nostro cane possa essere libero di esplorare e annusare, senza che lo si strattoni da un’aiuola all’altra. Oltre al giretto abituale, sarà poi fondamentale ogni tanto portarlo in posti nuovi, per stimolare la sua curiosità e lasciar sfogare i suoi istinti. Per lo stesso motivo bisogna fare attenzione anche al luogo dove questa passeggiata verrà fatta. Portare il nostro cane con noi al centro commerciale, oltre che una fonte di stress (luci, baccano, caldo, affollamento) potrebbe non essere affatto appagante, in quanto siamo in una zona asettica, prima di stimoli e di informazioni.
Nonostante la passeggiata debba essere un momento di svago, ricordiamo sempre che siamo noi i responsabili dei nostri cani e dobbiamo sempre essere attenti a loro. I cani vanno tenuti al guinzaglio, tranne nelle aree di sgambamento recintate. È obbligatorio avere con sé la museruola e raccogliere le deiezioni. Se poi il vostro cane non ama il contatto con altri animali o persone, c’è uno strumento per segnalarlo: i fiocchi. Questo non vuol necessariamente dire che il vostro cane sia aggressivo, anzi! Il fiocco giallo attaccato al guinzaglio può essere utilizzato per molti altri motivi e l’unico messaggio che vuole trasmettere è che durante la passeggiata il vostro Fido preferisce non ricevere attenzioni da altri cani o sconosciuti.
Come in tutte le cose, anche per la passeggiata ogni animale avrà le sue preferenze, ci saranno cani che preferiranno lunghe corse nei prati, e altri buttare a terra il naso e perdersi inseguendo milioni di tracce che non possiamo nemmeno immaginare. Non sarà difficile capire quale sia la soluzione migliore per il nostro cane e queste passeggiate insieme saranno fondamentali per migliorare il nostro rapporto con lui. Va da sè infatti che un momento così importante di condivisione non vada sottovalutato da parte nostra: si tratta infatti di uno spazio di ascolto che ha valenze educative. Se mentre il nostro cane è coinvolto dal mondo esterno noi scrolliamo su Facebook o chiamiamo un’amica non stupiamoci se questo inizierà a tirare al guinzaglio. La passeggiata è uno dei tanti modi per entrare nel suo mondo facendoci accompagnare in un viaggio avventuroso, possiamo scoprire molto di lui e instaurare una bellissima relazione. L’importante quindi è capirne l’importanza e non pensare che questa si possa sostituire con qualche ora in un giardino.

LA RUBRICA CHE ABBAIA. Per Gea - Pia Tealdi

 

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI