Nucetto: sciopero e presidio davanti all’Alpitel

Questa mattina (mercoledì 1º dicembre) all’Alpitel di Nucetto è stato proclamato uno sciopero di due ore con presidio dei lavoratori davanti allo stabilimento. I sindacati: «La scorsa settimana abbiamo chiesto ai lavoratori il blocco degli straordinari e 8 ore di sciopero articolate, visto che non abbiamo ricevuto risposta dall’azienda per trovare soluzioni nel rispetto dei lavoratori dopo la notizia della chiusura della sede di Nucetto». Nelle scorse settimane infatti è giunta comunicazione che l’Alpitel verrà trasferita: dipendenti e operai lavoreranno in altre sedi. A fianco dei lavoratori anche i sindaci del territorio. Erano presenti i primi cittadini di Nucetto, Priola, Ormea e Bagnasco. Intanto è stato confermato l'incontro tra sindacati e proprietà il 15 dicembre a Milano.