Dibattito in Consiglio a Dogliani: «Calso è “in sofferenza”, sulla raccolta rifiuti»

Maggioranza e opposizione concordano. Il sindaco: «Cercheremo di far “pesare” il nostro parere sulle decisioni future». A bilancio, inseriti complessivi 50 mila euro, in arrivo dallo Stato per contributi Covid

La sera di martedì 30 novembre, il Consiglio comunale di Dogliani si è aperto con il sindaco Ugo Arnulfo che ha dato il benvenuto a Giuseppe Ballauri, ufficialmente insediatosi come nuovo componente della minoranza, subentrato al posto della dimissionaria Hind El Faqir. Assente l’assessore Roberto Occelli, il responsabile di ragioneria, Osvaldo Boggione, ha presentato le ultime variazioni di bilancio dell’anno. La seduta ha approvato all’unanimità una variazione da complessivi 138 mila euro. Tra le voci più significative, in entrata figurano 30 mila euro di “giro contabile” per contributi Covid che arrivano al Comune dallo Stato e vengono redistribuiti alle aziende per abbattere la tassa rifiuti, in relazione all’emergenza Covid. Altri 20 mila euro sono stati previsti per ulteriori fondi Covid, che dovrebbero arrivare a breve, mentre 14 mila euro da contributo regionale vengono destinati ad attività culturali che organizzerà la Biblioteca. 9 mila euro in più sono stati aggiunti inoltre come proventi dai diritti di segreteria in relazione alle pratiche legate ai bonus in edilizia, per le detrazioni del 110% e del 50% sulle ristrutturazioni. In uscita, somme in relazione agli aumenti delle bollette di luce e gas (specialmente legati all’illuminazione pubblica), contributi straordinari per il “fondo di solidarietà” che il Comune investirà in un progetto del Consorzio Socio-assistenziale e un impegno di spesa per l’ammodernamento tecnologico della sala del Consiglio, con apparecchiature adatte allo streaming.

Modesto Stralla: «Preoccupati da Sma: costi elevati, per una società che non serve»
La seconda parte della seduta ha riguardato la revisione delle partecipazioni. Dopo la presentazione della situazione attuale, da parte del rag. Boggione, è intervenuto il capogruppo di minoranza, Modesto Stralla, con osservazioni su un paio di società in cui il Comune possiede partecipazioni pubbliche: «Crediamo che Calso sia da tenere sotto controllo, specialmente sulla parte che riguarda la raccolta dei rifiuti, che non funziona bene. Anche su Sma abbiamo alcune perplessità. Questa società infatti anni fa era stata costituita perché sembrava dovesse essere fondamentale, ora invece è lì “ferma”, comporta costi elevati e, di fatto, non serve». Sulla stessa lunghezza d’onda, il sindaco Ugo Arnulfo: «Condividiamo le preoccupazioni della minoranza – ha detto –. Calso qui a Dogliani si occupa dell’acqua e dell’immondizia. Per la parte rifiuti però fa solo il “trasportatore”, un servizio che, ci siamo informati, sembra davvero poco remunerativo e consente a stento di coprire le spese, specialmente in una zona come la nostra, con molte frazioni, anche difficili da raggiungere. Con la nuova dirigenza Calso abbiamo quindi già cercato di analizzare la situazione. La stessa “sofferenza” era emersa anche nell’ultima assemblea, avvertita praticamente da tutti i Comuni del Consorzio. Dogliani ha una quota importante in Calso per quanto riguarda i rifiuti e cercheremo di “far pesare” il nostro parere nelle prossime decisioni che si dovranno prendere. Diverso è invece il discorso su Sma, dove Dogliani invece possiede poche quote e quindi poco “peso” decisionale – ha aggiunto il primo cittadino –. Sma e Acem ora sono entrambe in piedi, con costi importanti. Speriamo che anche gli altri Comuni condividano questa nostra visione e si possa così fare concretamente qualcosa, tutti insieme. Vorremmo portare queste due società a fare un ragionamento condiviso per il futuro, anche perché gli argomenti in ballo sono diversi e di grande importanza: il sito della discarica andrà ad esaurimento e saranno necessari investimenti per capire se, dove e come realizzarne eventualmente una nuova».

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì.: sarà un'estate decisamente ricca di appuntamenti con MoVì Festival, Piazza di Circo, i Doi Pass. Clicca su ogni articolo per i...

Frontale a Garessio sulla Statale 28, riaperta la strada

Poco prima delle 15,30, è stata riaperta al traffico la strada statale 28 del Colle di Nava. A causa di un incidente stradale, era stata chiusa nel primo pomeriggio, in entrambe le direzioni, a...

Crava vince il “Palio delle frazioni” di Rocca de’ Baldi

Al "Palio delle frazioni" di Rocca de' Baldi, dopo due settimane di gare, nella serata finale di sabato 22 giugno, trionfa la squadra di Crava. Vittoria al fotofinish per Crava, che centra il successo finale...

Il pellegrinaggio degli Alpini al Mindino

Una bella giornata di sole, sabato, ha fatto da scenario alla tradizionale passeggiata-pellegrinaggio alla croce del Monte Mindino da parte degli Alpini di Garessio. Il parroco don Giancarlo Canova, insieme a don Olesy Budziak,...

Garessio, inaugurata la tela di Giugiaro: il “Battesimo di Gesù”

Bagno di folla ieri, sabato 22 giugno, nella chiesa di San Giovanni al Borgo Maggiore per l’inaugurazione della grande tela (9x5 metri) realizzata e donata da Giorgetto Giugiaro. La tela che va ad aggiungersi...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...