Brucia la “casa della croce” a fianco dell’autostrada: chiusa la tratta Niella-Ceva

Rogo nella cascina di Ceva, in regione Piana, diventata iconica per la grande croce bianca: era disabitata

Un incendio si è sviluppato nella cascina dalla grande "croce bianca", adiacente alla carreggiata dell'autostrada A6 Torino-Savona, durante il tardo pomeriggio di oggi (l'allarme è scattato alle 18.48). Sul posto, al km 76, nel tratto compreso tra gli svincoli di Niella Tanaro e Ceva stanno operando i Vigili del fuoco cebani con le squadre di Morozzo, Mondovì, Cuneo, Levaldigi e Fossano. L'area è quella della regione Piana, sotto il Comune di Ceva. Con aggiornamento alle 21 le fiamme risultano sotto controllo, ma è in arrivo la cisterna da 25 mila litri che dall’autostrada rifornirà le varie botti.

AGGIORNAMENTO (ore 7) - Ceva, ancora in corso lo spegnimento della “casa delle croce”: l’A6 ha comunque riaperto. Esplose anche bombole del gas

Per le operazioni di spegnimento l'Autostrada dei Fiori ha annunciato la chiusura della tratta Niella-Ceva in entrambe le direzioni. Non risultano persone coinvolte e la cascina, anni fa casa della famiglia di Giuseppe Durigon, risulta disabitata. Ignote al momento le cause che hanno portato al rogo.

Si tratta di una struttura "nota" per i frequentanti abituali della A6 perché caratterizzata da quella grande croce bianca in alto che la notte si illuminava. La cascina si trova sulla destra, viaggiando in direzione Savona, e lì attorno sono stipati rifiuti e vario materiale.

Le foto del rogo