Soddisfazione: il Comune di Dogliani si aggiudica 5 milioni di euro di contributi

Albarello e Occelli, in Consiglio «Un risultato importante. Tanti cantieri al via. Si abbassa notevolmente anche il mutuo per “Percorsi raccontati”». Botta e risposta con la minoranza sulla “Casa del Dolcetto”

La sera di venerdì 4 marzo, per la prima volta dall’inizio della pandemia, il Consiglio comunale di Dogliani è tornato a riunirsi interamente in presenza, in municipio, nella sede abituale appena dotata di nuovi dispositivi per la trasmissione web in streaming. Una seduta ricca di spunti, durata oltre due ore, con ben 12 punti all’ordine del giorno.

Nuovo dipendente all’Ufficio tecnico: «I finanziamenti ci sono, ora servono forze per lavorare ai progetti»
Fulcro dell’incontro, la discussione ed approvazione del bilancio di previsione e del Dups. L’assessore Roberto Occelli ha presentato un bilancio che pareggia sulla cifra di 11 milioni e 201 mila euro, sottolineando che il Comune quest’anno è riuscito ad aggiudicarsi circa 5 milioni di euro di contributi e che parte di questi soldi serviranno ad “abbassare” notevolmente il mutuo da iniziali 600 mila euro, acceso qualche tempo fa per realizzare il progetto “Percorsi raccontati”, incentrato sulla fruizione turistica del paese e sul collegamento del Borgo con Castello. Lo stesso Occelli ha poi annunciato che il Comune è intenzionato ad assumere un nuovo dipendente a tempo pieno all’Ufficio tecnico, spiegando: «I 5 milioni li abbiamo, adesso bisogna spenderli. Per spenderli c’è bisogno di un grande impegno dell’Ufficio tecnico sulle progettualità, per un periodo lungo e continuativo. Serve quindi maggior forza lavoro». In programma anche l’assunzione di una nuova figura all’Ufficio affari generale. L’assessore Emanuele Albarello ha presentato i lavori pubblici in programma. Nel 2022, interventi di efficientamento energetico e messa a norma antisismica per la Scuola materna e per le Elementari-Medie, mentre in primavera partirà il cantiere di difesa idraulica dell’abitato, tramite la creazione di briglie selettive sui canali. Prevista anche la sistemazione della viabilità di via Torino, con l’avvio del cantiere per la riqualificazione delle aree urbane degradate (a breve l’appalto). Sempre per il 2022, in estate, completamento del recupero della chiesa del Ritiro “Sacra Famiglia” e sistemazione degli impianti della sala polivalente. «Il contributo ricevuto da 980 mila euro per “Percorsi raccontati” – ha aggiunto Albarello, collegandosi all’intervento precedente di Occelli –, permette di abbattere il mutuo iniziale da 600 mila euro, visto che ora la parte di cofinanziamento del Comune è scesa a circa 240 mila euro». Tra le progettualità future: la sistemazione del versante di Castello, la messa in sicurezza del Rea e la riqualificazione energetica del municipio.

Messa in sicurezza dell’incrocio davanti al cimitero
«Stiamo valutando la regolamentazione dell’incrocio davanti al cimitero – ha riferito poi Albarello –. Abbiamo ripreso un vecchio progetto già redatto da Amministrazioni precedenti, ma sono necessarie modifiche, anche dal punto di vista estetico, in ragione del fatto che l’incrocio si trova proprio davanti ad una delle opere monumentali di maggiore pregio dell’arch. Schellino. C’è già un finanziamento per sostenere il 50% della spesa».

«La “Casa del Dolcetto” non sarà in concorrenza con la “Bottega”, anzi la supporterà»
A seguire, la minoranza ha portato l’attenzione sulla “Casa del Dolcetto”, progetto di valorizzazione turistica che sta nascendo a Castello, nei locali attigui alla chiesetta del “Sacra Famiglia” e che coinvolge anche le Docg di Ovada e Diano d’Alba: «Abbiamo raccolto alcuni malumori in paese – hanno detto Modesto Stralla e Martino Belligero –. Perché si parlerà anche di vini e territori che non sono il nostro? La “Bottega del vino Dogliani” è stata interpellata a riguardo?». La risposta è arrivata dal vicesindaco Gian Luca Demaria: «La Bottega è stata ovviamente coinvolta nella decisione. La presidente era presenta alla riunione. Non solo, vogliamo coinvolgere tutti i produttori. La “Casa del Dolcetto” non somministrerà vino, non sarà in competizione con la Bottega, anzi, sarà una vetrina che rimanderà poi i visitatori alla “Bottega”, per le degustazioni e gli acquisti Si parla anche di altre realtà, che sono connesse tra loro, accomunate dal Dolcetto, vitigno storico di tutte e tre le zone, creando una sinergia tra territori».

La minoranza chiede di abbassare le imposte, in sostegno ai cittadini
Il resto della seduta ha visto l’approvazione delle aliquote Imu e Irpef (invariate rispetto all’anno precedente), con richiesta della minoranza di valutare un leggero abbassamento, per aiutare le famiglie meno abbienti, anche in considerazione della crisi Covid. Una modifica al regolamento sulla Tosap ha portato poi ad eliminare l’esenzione del pagamento per i cantieri edili temporanei: «Un “sprone” per le imprese a terminare i lavori nel minor tempo possibile, evitando prolungati disagi per la viabilità», ha spiegato Occelli.

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...