“Io sono la chiave”: la crocifissione di Franco Alessandria, in mostra a Cherasco

L'impressionante scultura dai molteplici significati simbolici è alta oltre tre metri ed è stata realizzata dall’artista piozzese utilizzando vecchie chiavi in ferro e pesanti serrature

Franco Alessandria a Cherasco, con la sua scultura "di chiavi"

L’artista piozzese Franco Alessandria, in tempo di Quaresima, torna ad emozionare e impressionare il pubblico, proponendo nuovamente in mostra una delle sue opere di maggior impatto. Venerdì 4 marzo, la scultura “Io sono la chiave” è stata posizionata sul sagrato del Santuario della Madonna del Popolo, a Cherasco, dove resterà visibile a tutti, fino a Pasqua. L’imponente creazione, alta 3 metri e 30 centimetri (in riferimento agli anni di Gesù sulla croce) riproduce un Cristo crocifisso, interamente composto da antiche chiavi di ferro (per quanto riguarda la figura umana) e pesanti e massicce serrature (per il basamento e la croce). «Quest’opera ha un forte valore simbolico – ci spiega Franco Alessandria –. L’altezza ricorda gli anni di Gesù, ad esempio, ma anche il materiale di cui è fatta è stato scelto appositamente, secondo un preciso disegno. Esiste infatti una stretta correlazione tra Gesù, la chiave, e il basamento e la croce, l’umanità, costituita da serrature che solo la fede è in grado di scardinare, di aprire, mostrando un mondo nuovo e aprendo la mente». Alessandria vede quindi, nella sua arte “delle chiavi”, un metodo tangibile verso la ricerca della verità, di una soluzione: appunto “la chiave per leggere l’umanità”. La chiave diventa poi anche sinonimo di libertà, di espressione e di pensiero. La chiave che apre la porta ai sentimenti, a tutto ciò che rischia di restare bloccato, imprigionato in fondo al cuore. “Io sono la chiave” è, senza dubbio, tra le sculture più evocative, famose e riconoscibili in zona e non solo. Franco Alessandria l’ha realizzata nel 2020 portandola poi in esposizione a Piozzo, Dogliani, Farigliano, Monforte e davanti al Duomo di Alba.

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì.: sarà un'estate decisamente ricca di appuntamenti con MoVì Festival, Piazza di Circo, i Doi Pass. Clicca su ogni articolo per i...

Frontale a Garessio sulla Statale 28, riaperta la strada

Poco prima delle 15,30, è stata riaperta al traffico la strada statale 28 del Colle di Nava. A causa di un incidente stradale, era stata chiusa nel primo pomeriggio, in entrambe le direzioni, a...

Crava vince il “Palio delle frazioni” di Rocca de’ Baldi

Al "Palio delle frazioni" di Rocca de' Baldi, dopo due settimane di gare, nella serata finale di sabato 22 giugno, trionfa la squadra di Crava. Vittoria al fotofinish per Crava, che centra il successo finale...

Il pellegrinaggio degli Alpini al Mindino

Una bella giornata di sole, sabato, ha fatto da scenario alla tradizionale passeggiata-pellegrinaggio alla croce del Monte Mindino da parte degli Alpini di Garessio. Il parroco don Giancarlo Canova, insieme a don Olesy Budziak,...

Garessio, inaugurata la tela di Giugiaro: il “Battesimo di Gesù”

Bagno di folla ieri, sabato 22 giugno, nella chiesa di San Giovanni al Borgo Maggiore per l’inaugurazione della grande tela (9x5 metri) realizzata e donata da Giorgetto Giugiaro. La tela che va ad aggiungersi...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...