Omicidio Cella, non ci sono tracce di sangue sul motorino. Il genetista chiede una proroga

Il ciclomotore era stato sequestrato dal garage dell'ex maestra indagata. Slitta di un altro mese la presentazione dei risultati del Dna

Nada Cella

Nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Nada Cella, il cold case noto come il “delitto di via Marsala”, avvenuto nel maggio del 1996 a Chiavari, ci sarà ancora uno slittamento di un mese per la presentazione dei risultati dei test del Dna. A richiedere la proroga il genetista Emiliano Giardina che è stato incaricato dalla Procura di Genova di verificare l'eventuale presenza del dna di Annalucia Cecere sulla scena del crimine, dopo che sono state ri-repertate diverse tracce organiche.

La donna, 53 anni, ex maestra anche nella pluriclasse di Montaldo, risulta indagata per omicidio volontario. I risultati dei test avrebbero dovuto arrivare a fine febbraio, ma dopo una prima proroga di un mese ora il genetista, che si occupò anche del caso di Yara Gambirasio, ne ha chiesto una seconda sino a fine aprile. Intanto da «qualificate fonti investigative» citate da Ansa «si apprende che non vi è alcuna traccia ematica sul motorino sequestrato a Cecere lo scorso novembre».

Il sequestro del ciclomotore, che l'indagata conservava nel garage della sua attuale abitazione a Boves, era stato disposto dalla Procura dopo che erano state riesaminate alcune testimonianze dell'epoca. In particolare quella di una donna che aveva raccontato ai Carabinieri di aver visto Annalucia Cecere, la mattina della morte di Nada, allontanarsi a bordo del suo motorino proprio da via Marsala, dove si trovava lo studio del commercialista.

Il test sul ciclomotore è stato eseguito dalla polizia scientifica di Roma, prima con il luminol e poi tramite esami di laboratorio. Le indagini erano state riaperte dalla Procura di Genova a novembre 2021, dopo alcuni spunti investigativi riportati in auge dal lavoro di approfondimento della criminologa Antonella Pesce, incaricata dalla famiglia di Nada insieme all'avvocata Sabrina Franzone.

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

I live a Mondovicino: Enrico Ruggeri, Cristina D’Avena, Fargetta e Mirko Casadei

L’estate musicale a Mondovicino Outlet Village riporta il “MOV Summer Festival”, con una serie di spettacoli: quattro grandi concerti e un evento esclusivo, dal 18 luglio all’8 agosto. Nelle serate del “MOV Summer Festival”,...

Beinette: si insedia la nuova Amministrazione Busciglio: «Prioritario il rinnovamento: spazio ai giovani»

Si è insediata nella serata di mercoledì l'Amministrazione a fianco di Lorenzo Busciglio nel suo terzo mandato alla guida di Beinette. Il sindaco ha prestato giuramento e svelato i componenti della Giunta che lo...
movì festival ernia mondovì breo

MoVì Festival, a luglio Ernia a Mondovì Breo

Dopo il successo del concerto di Tony Effe e del Teenage dream party con oltre 5.000 presenze complessive, Wake Up e comune di Mondovì annunciano un nuovo grande appuntamento dell’estate monregalese con il concerto...

Igliano: la Giunta del sindaco Gonella

Primo Consiglio comunale ad Igliano. Il riconfermato sindaco Flavio Gonella ha annunciato la Giunta che lavorerà al suo fianco nei prossimi cinque anni di amministrazione. Si tratta di Claudia Gonella, in qualità di vicesindaco,...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...