Sant’Albano: il 30 giugno purtroppo chiuderà la Casa di riposo “Ida Pejrone”

Il Covid e gli aumenti hanno causato una situazione insostenibile. Il presidente del CdA: «Una decisione dolorosa. Lo sconforto delle famiglie è anche il nostro»

A fine giugno, purtroppo, la Casa di riposo “Ida Pejrone” di Sant’Albano dovrà chiudere i battenti. L’Amministrazione della struttura, già da tempo aveva denunciato una situazione economica davvero difficile da sostenere, con gli elevati costi di gestione e di personale (senza contare gli aumenti spropositati in bolletta luce e gas) che superavano di gran lunga, ogni mese, gli introiti provenienti dalle rette degli ospiti. La pandemia da Covid ha quindi ulteriormente aggravato una situazione di bilancio già delicata: le richieste di ingresso nella struttura sono via via drasticamente diminuite e attualmente sono parecchi i posti rimasti vuoti. Giovedì 28 aprile, la sala polivalente delle Scuole medie di Sant’Albano ha ospitato un incontro pubblico per “fare il punto” della situazione. Presenti molti cittadini e parenti degli anziani, che dovranno fare trasloco entro il 30 giugno. Il sindaco Giorgio Bozzano (l’immobile è comunale) e il CdA della struttura hanno descritto una situazione ormai compromessa. Presso la struttura sono impiegate una quindicina di persone, dipendenti di una Cooperativa che procederà al loro ricollocamento in altre strutture. Sulla chiusura, numerosi i messaggi dei cittadini, anche via social, preoccupati dai cambiamenti futuri, che necessariamente avranno ripercussioni dirette sugli anziani ospiti.

«Decisione obbligata. La struttura perde dai 15 ai 20 mila euro ogni mese»
Il presidente del Cda, Claudio Audetto, spiega: «La nostra è una “Ra”, una struttura per ospiti autosufficienti, una delle uniche in zona. Abbiamo 27 ospiti su 36 posti disponibili e ogni mese perdiamo dai 15 ai 20 mila euro. La situazione ora non è più sostenibile. Nel 2020 abbiamo chiuso il bilancio perdendo circa 50 mila euro, nel 2021 ne abbiamo persi addirittura 150 mila e nel 2020 la situazione è ancora peggiore. Questa chiusura è per noi una sconfitta. Abbiamo lavorato per anni e ci siamo impegnati a fondo ogni giorno, cercando una soluzione, sondando diverse strade e alternative. È stato tutto inutile. La pandemia ha fatto diminuire drasticamente le richieste di ingresso in Casa di riposo, i costi sono ancora aumentati e le bollette sono schizzate alle stelle. Il 30 giugno cessiamo l’attività, con grande dispiacere. La rabbia e la frustrazione di famiglie e ospiti è anche la nostra». Su richiesta delle famiglie, il presidente Audetto in questi giorni si è impegnato e sta contattando le strutture assistenziali di zona, per fornire ai parenti un elenco delle Case di riposo che abbiano posti disponibili per il trasferimento degli ospiti. Ogni famiglia ovviamente deciderà in autonomia come organizzarsi per il futuro.

Scopri anche

Crea Consul Mondovì azienda

Crea Consul sbarca sulle isole: l’esempio concreto del lavoro di squadra

In un panorama aziendale dove l'evoluzione è la chiave per il successo continuo, la notizia che Crea Consul espande il proprio raggio d'azione fino alle isole di Sardegna e Sicilia, rappresenta un momento di...

Addio alla maestra Silvia Zanon

Grande cordoglio in tutto il territorio cebano per la prematura scomparsa della maestra Silvia Zanon, per oltre 20 anni apprezzata insegnante di religione nei plessi di Sale Langhe e Ceva. «Tutta la comunità scolastica...
Piercarlo Chiecchio

Lutto a Mondovì Piazza: addio a Piercarlo Chiecchio, storico autista dei bus cittadini

Un volto conosciuto da chiunque abbia usufruito del trasporto pubblico a Mondovì. Dai cittadini a (soprattutto) le varie generazioni di studenti, trasportati ogni giorno sui tragitti scolastici da e verso Piazza. Si è spento...

Sagra della Castagna a Frabosa Sottana, all’insegna della valorizzazione dell'”Oro dei boschi”

Sabato 30 settembre e domenica 1º ottobre a Frabosa Sottana si terrà la 35ª edizione della Sagra della castagna e sarà a suo modo un’edizione davvero storica. Per la prima volta, dopo tanti anni,...

Cuneo si prepara ad accogliere Pep Guardiola: palazzetto “sold out” per l’allenatore del Manchester...

Cuneo si prepara ad accogliere Pep Guardiola. Lunedì 9 ottobre dalle ore 10 l’allenatore del Manchester City varcherà le porte del Palazzetto dello Sport di Cuneo, già “sold out” in ogni ordine di posto,...
#Albaland luna park Alba

#Albaland, ad Alba il luna park più grande della provincia

Dal 29 settembre al 1º novembre #Albaland il luna park più grande della provincia di Cuneo sarà ad Alba, in piazza Medford. #Albaland è pronto a far sorridere e divertire i bambini e le...