“Fate la pizza non fate la guerra”: serata take-away al forno di Rocca Cigliè

Gli “Amici del forno” tornano a sfornare, domenica 15 maggio. Con l’occasione i volontari dicono “no” alle spese militari e alla violenza in Ucraina

L’antico forno comunitario di Rocca Cigliè torna in modalità take-away, sulla scia del fortunato evento proposto già negli anni scorsi. Domenica 15 maggio, i volontari dell’Associazione “Amici del forno”, guidati dal sindaco Luigi Ferrua, hanno organizzato la serata di pizze da asporto “Fate la pizza non fate la guerra”. Il forno in centro paese viene riacceso e, per l’occasione, sarà possibile prenotare pizze da gustare poi comodamente a casa. L’anno scorso i volontari, in questa occasione, avevano sfornato oltre 200 pizze… si riuscirà ora a battere il record? Sfruttando l’occasione di festa, gli organizzatori desiderano focalizzare l’attenzione anche sul tema purtroppo attualissimo della guerra. «Bisogna puntare sulla consapevolezza alimentare, non sulle spese militari – dicono, in riferimento al conflitto in corso in Ucraina, proseguendo poi –. La corsa alle armi è la causa della guerra, non la soluzione. È necessario riconvertire le fabbriche in granai, non in caserme, contrastando la cultura della violenza ed il militarismo». Le pizze da asporto devono essere prenotate tra le ore 18.30 e le 22.30 della sera dell’accensione del forno, chiamando il numero 331-7981277. Possibilità di scegliere tra pizza margherita, pizza bianca, ortolana o boscaiola. Offerta libera, consegna a domicilio soltanto nelle vicinanze. In collaborazione con l’Acli sarà possibile anche cenare presso la struttura del locale Circolo (per informazioni e prenotazione tavoli chiamare Roberta al numero 333-6882283).

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...