ELEZIONI COMUNALI A MONDOVÌ – I candidati sindaci e tutte le liste

Elezioni comunali a Mondovì, i candidati sindaci e tutte le liste. In corsa tre aspiranti sindaci, 18 liste e 287 candidati consiglieri

candidati sindaci mondovì 2022

Elezioni comunali a Mondovì, i candidati sindaci e tutte le liste. In corsa tre aspiranti sindaci, 18 liste e 287 candidati consiglieri

Il 12 giugno si vota e la città di Mondovì dovrà scegliere il successore di Paolo Adriano. Il sindaco uscente non si ricandida: la decisione è stata presa da mesi e annunciata a fine 2021.

Alle elezioni comunali di Mondovì i candidati sindaci sono tre: Enrico Ferreri per il Centrosinistra, Enrico Rosso per il Centrodestra e Luca Robaldo per il "Patto civico". Ci sono tre coalizioni che, facendo la somma, contano oltre 280 candidati consiglieri.

Leggi anche:
GUIDA AL VOTO - Le FAQ, i dettagli, le informazioni e gli esempi grafici

Elezioni comunali a Mondovì, i candidati:
ENRICO FERRERI, Centrosinistra

68 anni, già medico di base e dirigente Asl CN1, oggi in pensione. È stato in passato consigliere comunale di Mondovì fin dagli anni ’90 ed è stato il candidato sindaco del Centrosinistra nel 2007. È appoggiato da una coalizione che conta tre liste, tra cui il Partito democratico, e che gode dell’appoggio anche del Movimento 5 Stelle (senza simbolo) e della ministra Dadone.
Enrico Ferreri è stato il primo ad annunciare la propria candidatura a sindaco. Ma di gran lunga: era settembre 2021, ha bruciato tutti sui tempi. Una discesa in campo prima ancora che fosse annunciata la coalizione intera. Un “ritorno” sulle scene, dopo l’elezione del 2007 in cui arrivò al ballottaggio contro Stefano Viglione. È un protagonista della politica monregalese da parecchio tempo, candidato consigliere già nel 1990 col PSI. La sua coalizione parte dal PD ma si allarga da una parte in senso moderato e dall’altra in senso estremo, a sinistra e verso i 5 Stelle, cercando di raccogliere il bottino che nel 2017 fu dei candidati Oggerino e Bessone.

INTERVISTA A ENRICO FERRERI – «La mia coalizione rappresenta il vero cambiamento per Mondovì»
TUTTE LE LISTE DI ENRICO FERRERI
Enrico Ferreri: «Farò un “ufficio progetti” per accedere ai bandi regionali, nazionali ed europei»

 

Elezioni comunali a Mondovì, i candidati:
ENRICO ROSSO, Centrodestra

51 anni, libero professionista architetto, è stato assessore ai Lavori pubblici nella Giunta del sindaco Stefano Viglione per due volte, dal 2007 al 2012 e dal 2012 al 2015 (si è dimesso a metà mandato). È appoggiato da una coalizione (“Energie per Mondovì”) composta da sette liste, di cui tre civiche e altre quattro di partito: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e UDC.
È stato l'ultimo nome a scendere in campo, quello del Centrodestra. La scelta del Centrodestra (arrivata più in ritardo rispetto alle altre) è sostenuta da una cordata di 7 liste, di cui 4 con i simboli di partito uniti – accordo siglato in tutta la Granda, superando ogni divisione romana. Considerato che il suo gruppo politico (“Ideali in Comune”) era in maggioranza con Adriano fino alla rottura col caso-CRC, non c’è da stupirsi se qualcuno vede la sua candidatura in netta contrapposizione all’Amministrazione uscente. Da quando si è candidato, è sempre finito nei “nomi più votati della città” (oltre 250 preferenze nel 2012)

INTERVISTA A ENRICO ROSSO – «Faremo tornare Mondovì decorosa e sicura. Io incoerente? Cinque anni fa non ero candidato»
TUTTE LE LISTE di Enrico Rosso
Enrico Rosso: «Ogni settimana, dedicherò mezza giornata per ricevere chiunque»

 

Elezioni comunali a Mondovì, i candidati:
LUCA ROBALDO, "Patto civico"

36 anni, consulente, è assessore uscente allo Sport, Istruzione, Politiche giovanili, Smart city. È il candidato della coalizione civica e trasversale che costituisce l’Amministrazione uscente. Ha lavorato come assistente per l’ex ministro Costa e come capo segreteria del presidente regionale Cirio. È appoggiato da una coalizione che conta otto liste, tutte civiche.
Sono tre anni che si diceva che Luca Robaldo sarebbe stato il candidato sindaco del 2022. E questo nonostante gli effettivi rumors sul “ritiro” di Paolo Adriano dalle scene siano cominciati più o meno un anno fa, tra la primavera e l’estate 2021. Il “Patto civico” (8 liste, 128 persone) è la coalizione-corazzata del 2022. Dettaglio non banale: Robaldo, 36 anni, pur avendo navigato nella politica fin da quando era giovanissimo, è di fatto al suo “esordio” in senso elettorale. Fu nel gruppo giovani del PDL, poi ha lavorato per 10 anni – dal gennaio 2010 al dicembre 2019 – a fianco di Enrico Costa deputato e ministro, infine due anni in Regione con Cirio: ma nel 2017 divenne assessore a Mondovì da esterno, non da candidato.

INTERVISTA A LUCA ROBALDO – «Sono un liberale. Il “Patto civico” non aveva esperienza, ma si è arricchito. E senza steccati di partito»
TUTTE LE LISTE DI LUCA ROBALDO
Luca Robaldo: «Un giorno al mese i cittadini potranno seguire il sindaco nel suo lavoro»

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI