“Notte gialla” sul prato a Farigliano, con un grande labirinto tra i girasoli

Festa in località Prella, la sera del 1º luglio, con musica jazz e street food. La grande novità di “Girasoli a Farigliano” 2022 sarà un percorso tra i fiori, creato da Andrea Bertone

L’attesa è finita. Lo sviluppo dei fiori nei cinque campi seminati è giunto ormai quasi a maturazione, così tra pochissimi giorni il paese e i dintorni di Farigliano torneranno a colorarsi di un intenso “giallo girasole”. Tutto è pronto dunque per la seconda edizione del fortunato ed apprezzatissimo progetto turistico a “chilometri zero” “Girasoli a Farigliano”, ideato dall’assessore comunale Andrea Bertone, che lo scorso anno ha portato tra i campi in fiore migliaia e migliaia di visitatori, a caccia di un selfie o della foto più originale da postare sui social. La seconda stagione dei girasoli fariglianesi si aprirà venerdì 1º luglio, data per la quale gli organizzatori hanno fissato la “Notte gialla”. Sarà una serata davvero particolare, tra i prati, a pochi passi dal paese, a base di voglia di stare insieme, street food, musica jazz e… una incredibile novità, che ci ha appena svelato lo stesso Bertone: «Venerdì 1º luglio aspettiamo tutti alla “Notte gialla”, in località Prella – spiega –. Sarà una sera di festa, con la presentazione di un grande labirinto tra i girasoli. In primavera avevo seminato lì un campo di tre giornate (un ettaro), poi ho progettato il percorso del labirinto. Quando le piantine hanno iniziato a crescere ho tracciato i sentieri ed eliminato le piante rimaste in mezzo ai camminamenti, così è nato il labirinto. Ora le piante sono alte un metro e mezzo, ma stanno ancora crescendo e per il 1º luglio i girasoli dovrebbero essere in fiore». Andrea Bertone aggiunge inoltre di non aver ancora creato l’ingresso e l’uscita dal labirinto, in modo che fino all’inaugurazione nessuno possa entrare. La “Notte gialla” sarà un grande evento, dal sapore tipicamente langarolo, agricolo e naturale, tipico delle nostre colline. Appuntamento tra le ore 18 e la mezzanotte, vietato mancare.