Altro innesto al centro per la Lpm Bam Mondovì: ecco Alessandra Colzi

La 25enne fiorentina due anni fa ha centrato la promozione in A1 con Vallefoglia. Arriva da Ravenna, che non si iscriverà alla prossima A2

25enne fiorentina, Alessandra Colzi è una nuova giocatrice della Lpm Bam Mondovì. Ingaggiata dal ds Paolo Borello dopo un lavoro "a fari spenti", la giovane e promettente Colzi agirà nella prossima stagione probabilmente da terzo centrale, alle spalle della già annunciata coppia Pizzolato-Riparbelli. Alessandra Colzi arriva all'ombra del Belvedere dopo una stagione importante a Ravenna, società che recentemente ha venduto i diritti sportivi e quindi non sarà ai nastri di partenza della prossima regular season. Nella stagione precedente Colzi aveva vestito la maglia della ambiziosa Megabox Vallefoglia, centrando la promozione in serie A1. Numerose in carriera per lei, tra il 2015 e il 2020, le presenze in B1, a Firenze (sponda San Michele), Lodi e Castelfranco.

Per Alessandra, Mondovì rappresenta una importante opportunità per crescere, migliorare e mettersi in mostra, tra le fila di una delle società top della categoria.

Queste le sue prime parole da pumina: "Sono contenta di poter indossare la maglia della LPM BAM, anche perché quest’anno avete fatto un bellissimo campionato. La società è molto consolidata e punta a obiettivi ben precisi. Mi hanno detto in tanti che si sta bene e che si sono trovati tutti molto bene. Solforati lo conosco da avversario: ci ho sempre giocato “contro” in B1. Tante giocatrici che sono state allenate da lui mi hanno detto solo cose positive. La squadra che si sta allestendo è molto competitiva, spero di ritagliarmi il mio spazio. Le altre centrali sono belle atlete e sono contenta di avere altri riferimenti nel mio stesso ruolo. Spero di crescere, soprattutto durante gli allenamenti e le partite. Mi piace molto imparare tutti gli anni qualcosa di nuovo. Ogni allenatore ti dà un po’ la sua impronta, ci sono cose che possono piacere di più e altre meno, ma finché imparo cose nuove mi piace, non si smette mai di imparare! Spero di avere nuovi stimoli, raggiungere gli obiettivi ai quali punta la squadra, soprattutto dopo il campionato che ha fatto Mondovì, che ha lottato fino alla fine.”

Da avversaria, Alessandra Colzi non ha potuto apprezzare il tifo monregalese, perchè era stata al PalaManera con la maglia di Vallefoglia nel periodo di chiusura dovuto al Covid, ma la prossima stagione avrà modo di vederlo e sentirlo:  “So che a Mondovì c’è un pubblico molto caloroso, che segue la squadra anche in trasferta  - commenta -. Non ho mai avuto un così grande seguito, quindi sono curiosa, anche sotto questo punto di vista, di vedere quanta carica e quanto sostegno possano darti la vicinanza le persone!”