Nasce la prima rete di teleriscaldamento di Dogliani: servirà oltre 2 mila cittadini

Investimento 5 milioni e mezzo, via ai lavori a breve. Un impianto ad alta efficienza nell’area industriale scalderà l’acqua che sarà poi portata ad un massimo di 45 edifici

“Dogliani Energia”, società di intervento di “Iren Energia”, e il Comune di Dogliani hanno stipulato una convenzione per la realizzazione della prima rete di teleriscaldamento della città. La rete, che verrà sviluppata da “Dogliani Energia”, permetterà di produrre energia per scaldare acqua ad alte temperature e, attraverso le tubazioni interrate, di trasportarla ai singoli edifici, assicurandone il riscaldamento: il progetto prevede la costruzione di un impianto ad alta efficienza, che verrà realizzato nell’area industriale della città e sarà costituito da un cogeneratore e una caldaia di riserva, e la posa di 5,5 chilometri di rete. In fase di completamento l’impianto verrà inoltre integrato con una produzione da fonti rinnovabili, in particolare solare termico e geotermia. I lavori saranno avviati nell’estate di quest’anno, con la previsione di entrata in servizio nell’autunno 2023, in occasione dell’avvio della stagione termica, con un investimento complessivo pari a oltre 5,5 milioni di euro. L’impianto, una volta ultimato, consentirà di allacciare 45 edifici tra stabili comunali e condomini, per un totale di oltre 2.100 cittadini serviti e 230 mila metri cubi di volumetria riscaldata. Una soluzione più efficiente e sostenibile, che permetterà di sostituire le vecchie caldaie e, grazie anche all’integrazione con le fonti di energia rinnovabile, di ridurre le emissioni di Co2 di circa 1.400 tonnellate all’anno, corrispondenti alle emissioni medie annue di 900 automobili.