Morgan gioca con la musica e diverte

Inizia con quasi un’ora di ritardo lo spettacolo, a causa anche di un malore tra il pubblico, ma l’artista milanese tiene banco con uno show molto rock ‘n roll, tra i classici dei cantautori e della musica classica “rivisitata” con estro e fantasia

Una festa della musica: questo il concerto di Morgan ieri sera, in Piazza d'Armi a Mondovì, secondo appuntamento della stagione teatrale estiva 2022 organizzata dal Comune di Mondovì e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo. Il concerto è iniziato con un'ora di ritardo, a causa anche di un malore tra il pubblico che ha richiesto l'intervento di un'ambulanza. Morgan, accompagnato dall'orchestra "Bartoletti" diretta da Valentino Corvino, è stato protagonista di un concerto divertente, ricco di ironia, in cui ha eseguito alcuni grandi classici della tradizione cantautorale (alcuni brani da "Non al denaro, non all'amore nè al cielo di Fabrizio De Andrè e canzoni di Umberto Bindi e Sergio Endrigo) e alcuni brani del suo disco "Canzoni d'appartamento" del 2003, nella veste sinfonica originale. Infine, si è divertito a eseguire alcune rivisitazioni di brani della musica classica, da Schubert a Vivaldi, passando per Beethoven. In particolare, il secondo movimento della sonata Patetica è stato proposto con un testo inedito, scritto dallo stesso Morgan.

Servizio completo sull'edizione de "L'Unione Monregalese" del 30 luglio

Foto di Samuele Silva