Il grido della montagna: declassato a “glacionevato” il ghiacciaio sul Monviso

A causa del surriscaldamento, il "Re di pietra" ha perso il suo ghiacciaio. L’ultimo report di Arpa sulle Alpi occidentali traccia un quadro particolarmente grave.

Il surriscaldamento globale sta facendo scomparire, a poco a poco, i nostri ghiacciai. In questi giorni non è raro vedere sul web o alla tv torrenti montani in piena, che in questo periodo dovrebbero essere invece asciutti. Purtroppo non sono piogge o temporali localizzati a causare questo fenomeno, ma il progressivo scioglimento dei ghiacciai, che si stanno ritirando sempre più. Il ghiacciaio perde consistenza, si sgretola e via via il ghiaccio si trasforma in acqua, incanalandosi per le vallate a creando appunto questo triste spettacolo, dovuto all’acqua di fusione (facilmente riconoscibile dal particolare colore grigio-verde). Nei mesi scorsi l’Arpa ha condotto uno studio particolareggiato sui nostri ghiacciai, anche al fine di prevedere i rischi legati alla frequentazione della montagna. Le Alpi occidentali, che includono i rilievi di Piemonte e Valle d’Aosta, ospitano ad oggi circa 300 ghiacciai, con una superficie complessiva di 160 chilometri quadrati. Sono per lo più bacini di piccole o piccolissime dimensioni (circa l’80% ha una superficie inferiore al mezzo chilometro quadrato) e molti di essi, in particolare in Piemonte, possono ormai essere considerati “glacionevati”, piuttosto che veri e propri ghiacciai. Tra le numerose pessime notizie che si susseguono in quest’estate torrida, ne è arrivata una martedì, particolarmente significativa. Lo stesso report Arpa citato in precedenza ha “declassato” il “Coolige”, il ghiacciaio presente sul Monviso, che ora non viene più considerato tale perché si è ridotto ad un agglomerato di neve e ghiaccio (un “glacionevato” appunto), per altro diviso in due tronconi scollegati fra loro.

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

Mondovì: Rara pantomima di Mozart all’Academia Montis Regalis

Tra i compositori più noti anche tra chi non ha mai messo piede in una sala da concerti spicca senza dubbio il nome di Wolfgang Amadeus Mozart, di cui tutti abbiamo sentito...

Stasera “La notte dei Musei”: apertura serale della mostra sui Maestri del barocco e...

Metti una sera al Museo. Fra l'arte immortale del Barocco e dei suoi grandi maestri. Piemonte Musei partecipa alla magica "Notte dei Musei": questa sera, sabato 18 maggio, la mostra "I Grandi Maestri del...

AVVISO – Sospensione dell’acqua per una notte a Mondovì: ecco dove

La Società Mondo Acqua S.p.A. comunica che nei giorni mercoledì 22 e giovedì 23 maggio sarà eseguito un intervento di manutenzione sulla rete idrica del Comune di Mondovì. Tale lavoro determinerà la sospensione dell’erogazione dell’acqua dalle...

Borse di studio all’Università Cattolica per due studentesse monregalesi

Mercoledì 15 maggio all’Università cattolica di Milano sono stati premiati 200 studenti individuati in base al loro impegno negli studi. 100 di loro erano diplomandi che nel mese di maggio 2023 hanno vinto un...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...