A Mondovì, Roccaforte e Vico lo spettacolo unico delle “Vecchie signore”

Una cinquantina di mezzi storici “coloreranno” le strade del Monregalese da Roccaforte a Villanova, dal Santuario di Vicoforte, al centro di Mondovì. Eventi dal 29 al 31 luglio. A Villanova la "Grande passione" di Vanni Fenoglio

Un raduno di sole auto storiche dei primi anni del Novecento sino al 1940, perfettamente funzionanti, regolarmente iscritte al registro ASI. È la ricetta di “Mondovì e motori”, un evento che nasce dalla passione del patron Mario Garbolino e giunto alla sedicesima edizione. Parteciperanno al raduno oltre 50 equipaggi provenienti da Piemonte, Marche, Toscana, e dalla vicina Francia.

Diverse le vetture dal grande valore storico che raggiungeranno Roccaforte M.vì venerdì 29 luglio, per dare vita ad una tre-giorni che permetterà loro di scoprire il valore paesaggistico e culturale del Monregalese. Si potranno ammirare infatti vetture come la Diatto 16/20 Hp Limousine, Fiat Zero Torpedo, OM 465 Corsa, Fiat 501, Fiat 509 A Torpedo, Fiat 520 Torpedo, Lancia Lambda, Fiat 508, Fiat Balilla e molte altre ancora, per un numero che si avvicina alle cinquanta unità.

Come sempre saranno tante le iniziative e le manifestazioni collegate. Un’occasione per scoprire il nostro territorio. Momento clou la serata di sabato, a Mondovì, con la presentazione delle auto abilmente “ammaestrate” dai proprietari-collezionisti in costumi d’epoca. Le quattro ruote saranno in scena, dal 29 al 31 luglio, nel raduno organizzato dall’Associazione “La Funicolare” e da Mario Garbolino, grazie al prezioso supporto dell’imprenditore monregalese Enzo Garelli.

Mondovì e motori” è una kermesse che da sempre è stata apprezzata dal mondo delle auto d’epoca: ne sono dimostrazione i diversi riconoscimenti raggiunti grazie all’ASI (Automotoclub Storico Italiano). Uno su tutti la “Manovella d’oro”, vinta anche durante il 2021.
Quest’anno la tre-giorni di fine luglio vedrà le “Vecchie signore” sfilare sulle strade di Mondovì e di Prea, toccando Roccaforte M.vì e Vicoforte. «Siamo pronti anche per questa edizione che porterà nel nostro territorio, numerose vetture dall’elevato valore storico – spiega il patron Mario Garbolino –. Ringrazio il club Ruote d’epoca Riviera dei Fiori, parte integrante di questo progetto».

Diverse le novità che quest’anno accompagneranno la manifestazione. Una su tutte, come già accennato, le location di Roccaforte M.vì e di Prea, che ospiteranno la prima giornata.
Si parte nella mattinata di venerdì 29 luglio, con l’accoglienza degli equipaggi, nei pressi dell’Albergo Ristorante Commercio. Di lì, seguirà un breve trasferimento poco prima dell’ora di pranzo, che permetterà alle vetture ed ai partecipanti di raggiungere la frazione di Prea. Qui potranno apprezzare i vari prodotti tipici locali, per poi proseguire nel pomeriggio con balli occitani e visite guidate. Il tutto è offerto dal Comune di Roccaforte e dall’Associazione “Amici di Prea”.

Sabato 30 luglio si aprirà con il tour nelle Valli monregalesi, che porterà le circa cinquanta vetture “Vecchie signore”, davanti la palazzata del Santuario di Vicoforte, dove verranno esposte sino alle ore 14. Qui gli equipaggi saranno ospiti del Comune di Vicoforte, prima di riprendere il percorso verso Mondovì. L’arrivo previsto nel centro storico di Breo è per le ore 15, dove i tanti curiosi ed appassionati potranno ammirare queste bellissime auto d’epoca.
Grande attesa anche per il tardo pomeriggio di sabato, per l’arrivo delle vetture provenienti dalla “Grande Passione” di Villanova M.vì, che porterà in piazza Ellero vetture dal grande passato rallystico: Lancia Stratos e Fiat 131 Abarth Rally su tutte. Un modo per omaggiare il marchio Bertone, inaugurando l’evento supercar della domenica, dedicato appunto allo storico carrozziere con origini monregalesi.

La seconda giornata della kermesse si chiuderà in serata alle ore 21, con la presentazione delle “Vecchie signore” con equipaggi in costume d’epoca. A seguire, verrà presentato il progetto restauro della Fiat X1/9, curato dai ragazzi di alcune Scuole monregalesi. Chiuderanno la passerella le vetture partecipanti alla “Grande Passione”, in ricordo di Vanni Fenoglio.

Domenica 31 luglio, il gran finale, con l’evento “supercar” a tinte Bertone. Ad accoglierlo nella mattinata, la cornice di piazza Maggiore a Mondovì Piazza, dove sarà possibile ammirare le numerose vetture progettate e costruite dal noto carrozziere. Nel primo pomeriggio, intorno alle 14,30, la discesa verso Mondovì Breo, dove gli equipaggi partiranno alla volta di Prato Nevoso. Un percorso nelle Valli monregalesi, che prende il nome di “Salita in Alta Quota”, nel quale gli equipaggi potranno apprezzare il valore paesaggistico del nostro territorio. Intorno alle ore 16.30 l’arrivo in quota, per l’aperitivo gentilmente offerto dall’Associazione “Uniti per Prato Nevoso”, al quale seguirà il trasferimento in telecabina allo “Chalet il Rosso”.
Per tutta la giornata di domenica, in simultanea all’evento Bertone, proseguirà l’esposizione delle “Vecchie signore”, questa volta in piazza Ellero. Parallelamente a questo, sarà possibile visionare, da sabato pomeriggio fino alla domenica sera, la mostra scambio e l’esposizione di auto, moto, cicli e ricambi d’epoca, allestita anch’essa in piazza Ellero a Mondovì.