Basket, il Borsi Ceva sogna la Serie B femminile

La società si è iscritta "con riserva", due i nodi da sciogliere: la deroga sul campo di gioco e il roster. Confermato il nucleo della C, diverse trattative in corso

Li chiamano sogni “a spicchi” di mezza estate. Dopo l’entusiasmante stagione terminata in crescendo nel campionato di serie C, il Basket Borsi Ceva ha presentato nei termini richiesta formale di partecipazione alla Serie B (oltre che per l’Under 17 e l’Under 13), seppur con riserva. Due i principali nodi da sciogliere.

«Il primo è legato all’impianto di gioco», spiega il coach e responsabile tecnico Danilo Spedaliere. «È un gioiellino, ma potrà consentire la partecipazione alla Serie B solo se verrà concessa la deroga sulle dimensioni del campo (26x14 anziché i richiesti 28x15). Il secondo nodo riguarda il roster e le numerose ragazze appena diplomate che sono in attesa di definizione della sede degli studi universitari. Che sia B o C, il nucleo della giovane squadra partirà dalle conferme di capitan Vittoria Roncallo, delle “under” Beatrice, Alexandra Moisa e Yasmin Akhiad, oramai da considerare alla stregua delle senior, dalle giovani Carola Pecollo, Emma Baiocco, già determinanti in diverse partite la scorsa stagione, con Barbara Becchio e Giorgia Muhiu. In attesa di novità la programmazione prevederà un unico gruppo di allenamento tra prima squadra e Under 17. Stiamo trattando con diverse giocatrici e … incrociamo le dita». Il primo passo verso l’ipotesi Serie B è arrivato dalla Federazione, che ha assegnato il diritto sportivo, in seguito alle prestazioni dello scorso anno, al Ceva e ad altre nove formazioni tra cui il Granda College Cuneo. Insomma, filtra ottimismo.

Fabiana Petrillo torna a Ceva

Intanto arriva il primo acquisto ufficiale per la prossima stagione. Fabiana Petrillo, energica guardia e playmaker, aveva già fatto parte della squadra nata in sinergia con la Cestistica Savonese in C ligure nella stagione 2019-20 (che era in testa prima della sospensione per Covid). Fabiana torna da più di un anno di stop, ma ha già contribuito alla qualificazione alle finali nazionali 3x3 a Vado Ligure.