Farigliano: proventi delle multe per coprire i maggiori costi dell’energia in bolletta

Il Consiglio approva la cittadinanza onoraria all’ex parroco don Giorgio Burdisso. Giuseppe Aragno nuovo membro della Commissione agricoltura

Consiglio comunale incentrato principalmente sull’approvazione degli equilibri di bilancio (da formalizzare per legge entro fine mese), venerdì 29 luglio a Farigliano. «L’aumento dei costi dell’energia ci obbliga ad alzare la spesa prevista per il pagamento delle bollette di luce e gas degli edifici pubblici e per l’illuminazione in paese», ha spiegato il sindaco Ivano Airaldi. La variazione di bilancio approvata pareggia sulla cifra di 74.931 euro. Ecco le voci principali di investimento: 2 mila euro in più per l’energia elettrica in Casa di riposo, 2 mila euro in più per l’illuminazione pubblica, 3.500 euro in più per il riscaldamento del municipio, 1.500 euro in più per il riscaldamento del palazzetto dello sport e 5 mila euro in più per il riscaldamento della Casa di riposo. Previste entrate per circa 30 mila euro per i proventi dalle multe: parte di questa cifra potrà essere impiegata per coprire i maggiori costi legati proprio all’aumento delle bollette. Il Consiglio ha poi approvato il regolamento per lo svolgimento in modalità telematica delle prossime sedute. Su proposta del sindaco, si è deciso poi di conferire la cittadinanza onoraria all’ex parroco, don Giorgio Burdisso. «Una richiesta che mi viene dal cuore e che sottopongo all’assemblea – ha detto Airaldi –. Se siete tutti d’accordo, il riconoscimento verrà consegnato ad ottobre, durante una “Giornata del ringraziamento” che organizzeremo per rendere merito ai tanti volontari che ogni giorno lavorano per il bene della comunità. Saranno presenti anche i nostri “gemelli” di Pianezze». Il Consiglio ha approvato all’unanimità l’iniziativa del primo cittadino. In conclusione, Giuseppe Aragno è entrato a far parte della Commissione agricoltura come rappresentante del Consiglio, dopo le dimissioni formalizzate a fine 2021 da parte della ex consigliera Annamaria Costantino. L’Amministrazione ha preso atto anche delle dimissioni della signora Gemma Chieregatti dal Comitato di gestione della Biblioteca, rinviando alla prossima seduta la nomina di un nuovo membro.