Spettacoli: a Mondovì per la Mostra dell’Artigianato arriveranno Bluebeaters, The Andre e tanti altri

Dal 12 al 15 agosto piazza Maggiore e i giardini del Belvedere di Mondovì ospiteranno concerti e momenti di grande richiamo, dai The Bluebeaters a The Andre, passando per spettacoli di giocoleria e di danza

L’artigianato artistico, in esposizione nelle vie e nei palazzi del centro storico di Mondovì Piazza, sarà – come è giusto che sia – il cuore della manifestazione, ma dal 12 al 16 agosto le attività in calendario a Mondovì sapranno andare incontro alle aspettative non solo degli appassionati del genere.

Ad accompagnare i visitatori nel percorso ad anello a senso unico che da via Gallo prosegue lungo la salita al Belvedere e attraversa i giardini del Belvedere (dove si potrà anche mangiare presso la Taverna della torre, allestita nel cortile della biblioteca civica) per giungere in via Vitozzi, sarà una serie di spettacoli ed eventi, concentrati in particolar modo presso piazza Maggiore e i giardini del Belvedere. - LEGGI QUA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA MOSTRA DELL'ARTIGIANATO 2022

Piazza Maggiore, nello specifico, sarà protagonista sin dall’esordio della 54esima edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico, dato che proprio in questo scorcio suggestivo alle 17,30 di venerdì 12 agosto si terrà l’inaugurazione della manifestazione, che per il primo anno vanta il titolo di Fiera di interesse nazionale. Qualche ora più tardi, intorno alle 21,30 il protagonista assoluto tra i gradoni sarà Capitan Darius, che si destreggerà tra numeri di giocoleria e teatro su corda molle, in uno spettacolo a cura di Circondata-Scuola di circo Macramè.

THE BLUEBEATERS
Sabato 13 agosto  lo spazio di Piazza farà da scenario a un concerto in levare, con i The Bluebeaters
che porteranno sul palco monregalese tutta la carica dello Ska e del Rocksteady. La band, formata da Cato Senatore alla chitarra, De Angelo Parpaglione al sax, Count Ferdi alla batteria, Enrico “Henry” Allavena al trombone, Danilo Scuccimarra alle tastiere, Pat Cosmo Benifei alla voce e Ricky Trissino al basso, si è fatta conoscere ed apprezzare interpretando sia classici della musica mondiale del genere Ska e Rocksteady sia proponendo brani originali in italiano, sempre coerenti con i suoni e le atmosfere delle origini. L’ultimo album del gruppo, “Shock!”, propone tutti brani originali in italiano ed è impreziosito da collaborazioni eccellenti, come quelle con Coez e Willie Peyote.

THE ANDRE
Domenica 14 agosto i suoni che scandiranno le ore serali in piazza saranno di tutt’altro genere, ma non meno apprezzabili.
Sul palco, infatti, salirà The Andre. Dietro al nome d’arte si nasconde il cantautore bergamasco Alberto Ghezzi, reso celebre dall’aver cantato e riscritto i più grandi successi di genere trap con la voce e la poetica di Fabrizio De André per poi sviluppare un discorso più personale. Nel 2021, infatti, ha abbandonato la maschera di scena e il divertissement musicale da lui creato, per intraprendere il suo percorso cantautorale, trampolino verso una nuova direzione ancora tutta da vivere e da scrivere, sempre con un registro vocale che richiama immediatamente quella di Faber. Di recente è uscito un nuovo singolo inedito di The Andre, “L’imbroglione” e nei suoi appuntamenti live sta riproponendo l’album “La nuova novella” di De André nella sua intensa chiave interpretativa.

MEC FOIS
Per la serata di lunedì 15 agosto si cambierà di nuovo registro, dando spazio al teatro comico e alla giocoleria grazie a Mec Fois,
street and stage performer che incanterà grandi e piccini con uno spettacolo a cura di Circondata-Scuola di circo Macramè.

Assolutamente interessante e variegata anche la proposta d’intrattenimento che contraddistinguerà le sere della Mostra dell’Artigianato Artistico presso i giardini del Belvedere. Tra gli appuntamenti imperdibili, ci sono quelli di venerdì 12 agosto: alle 19 e alle 21 si terrà il concerto della big band olandese “Louis Swing Orchestra” che da anni dimostra di saper coniugare eleganza e coinvolgimento, proiettando il pubblico monregalese nelle fascinose atmosfere degli Stati Uniti d’America degli anni Trenta del secolo scorso. Il 14 agosto, alle 18 e alle 21,30, all’ombra della Torre farà capolino un’altra forma d’arte: “Shattered Mirror”, spettacolo di danza ideato, diretto e coreografato da Sara Armando.

«La Mostra dell’Artigianato Artistico rappresenta l’ideale continuazione di un percorso iniziato con i “Doi Pass” di luglio – afferma Mattia Germone, presidente de “La Funicolare” – reso possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Mondovì e il supporto della Fondazione Crc e volto a fare della nostra città un centro sempre più attrattivo sotto il profilo turistico e commerciale. Anche per questa estate l’intento è stato quello di organizzare non un evento a sé stante, ma un composito cartellone di appuntamenti, capace di fungere di richiamo per un pubblico di età e con interessi differenti. La proposta legata ai momenti di intrattenimento collaterali alla Mostra è stata costruita spaziando molto: darà modo a chi già conosce i vari nomi in cartellone di andare sul sicuro e a coloro i quali non hanno ancora avuto modo di apprezzarli, di fare la conoscenza con artisti e generi che diversamente non avrebbe avuto modo di conoscere. A maggior ragione dopo i due anni contraddistinti da stringenti limitazioni per contenere la pandemia, è grande la nostra voglia di regalare momenti di sano intrattenimento tra le vie e le piazze di Mondovì, tanto ai monregalesi quanto ai visitatori che decideranno di visitare la nostra città nelle prossime settimane».

Per maggiori informazioni in merito agli eventi inseriti nel programma della Mostra: tel. 0174-552192; www.lafunicolaremondovi.it - www.artigianatomondovi.it