Mostra dell’Artigianato: ecco il programma delle “Mostre nella mostra”

Molto più che semplici eventi culturali a corollario della Mostra dell’Artigianato Artistico. La quantità e la qualità delle esposizioni presenti a Mondovì nei giorni della 54esima edizione della Mostra, da quest’anno di interesse nazionale, che si terrà dal 12 al 16 agosto - CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA - stanno a testimoniare quanto le “mostre nella mostra” rappresentino un vero e proprio valore aggiunto per la più longeva e apprezzata manifestazione estiva monregalese.

La presentazione delle proposte espositive visitabili nei giorni della Mostra dell’Artigianato Artistico non può che partire dalla personale ospitata presso il primo piano dell’Antico Palazzo di Città, in via Giolitti, che permetterà di ammirare sculture e disegni di Sergio Unia.

L’artista, originario di Roccaforte Mondovì, ha allestito più di 160 mostre personali in Italia e all’estero, con grande apprezzamento di critica e pubblico. Scultore di fama internazionale: a lui si deve la “fontana dei bambini” di Mondovì, una delle opere più iconiche della città, oltre a numerosi altri interventi nel Cuneese. La personale dedicata a Unia permetterà di entrare in contatto con il suo stile inconfondibile che traspare dalla grazia, dall’armonia e dalla levità delle sue sculture, oltre che con la sinuosità del suo tratto come disegnatore.

Il piano terra dell’Antico Palazzo di Città, invece, ospiterà l’esposizione rinnovata e ampliata di “Bastoni da passeggio, utilità e prestigio”, frutto di una collezione privata, con la collaborazione dell’assessorato alla cultura di Mondovì,

Presso l’atrio del Tribunale, in via Vasco troverà spazio “Acqua, terra e poesia”, un’iniziativa promossa dall’Associazione Ceramica Vecchia Mondovì. La mostra si propone di offrire ai visitatori il piacere di riconoscere, lungo il suo percorso, le affinità che relazionano l’arte visiva e quella verbale, linguaggi che attingono da fonti comuni, quali emozioni, sensibilità personali, esperienze di vita, tradotte in opere artistiche multidisciplinari. I lavori esposti saranno accompagnati da citazioni di poesie tratte da liriche di celebri autori. Il loro intento sarà di accomunare la bellezza delle opere esposte con quella delle liriche, per coinvolgere il visitatore a scoprire o riscoprire il rapporto che soggiace ad ogni forma di arte e per riportare a quell’equilibrio profondamente universale, che è presente in ogni forma espressiva naturale.

In piazza Maggiore, la Chiesa della missione ospiterà “Metamorfosi”, una proposta di allestimento Etharts, a cura di Francesco Segreti, in collaborazione con Itur (ingresso a 3 euro). Ci sarà spazio anche per “Campane in piazza” a cura di Ecat orologi e campane Mondovì, per una vetrina dell’eccellenza artigiana della Regione Piemonte. Sempre in piazza Maggiore non mancherà nemmeno la consueta, peculiare mostra proposta dal Museo della Ceramica.

Assolutamente da non perdere la mostra “Baretta e Teiler due artisti nel segno del sacro-Dialogo tra pittura e scultura” organizzata da “Gli Spigolatori” in collaborazione con il Centro Studi Monregalesi, l’Aicc e la Cattedrale di Mondovì. L’esposizione metterà in dialogo la pittura e la scultura (formelle in rame sbalzato) di due artisti diversi, alle prese entrambi con la Via Crucis, il drammatico momento del Calvario. A rendere di ulteriore interesse l’iniziativa c’è il fatto che per l’occasione sarà visitabile la sala San Michele della Cattedrale di Mondovì.

Grazie all’impegno del Centro Studi Monregalesi, in collaborazione con l’Associazione culturale “Gli Spigolatori” e l’Associazione italiana di cultura classica-delegazione di Cuneo, sarà allestita la mostra “Il colore tra sogno e realtà” di Paola Meineri Gazzola, in programma nei locali del Centro Studi Monregalesi in via Vitozzi. L’antologica dedicata alla raffinata pittrice a pastello e a tecniche miste di origine monregalese metterà in evidenza l’appassionata ricerca artistica all’insegna di un colore lirico, spaziando tra figurazione ed astrazione.

L’Academia Sala Pugnani di via Gallo ospiterà “Respiro nel bosco”, con opere in ceramica raku di Persea realizzate da Tiziana Perano e “A volte nuvola sei”, con opere in ceramica raku di Gioele Perano. Sempre in via Gallo, presso sala Ghislieri troveranno ospitalità le opere di Manuela Incorvaia facenti parte della mostra “Sisters”. La salita e i giardini del Belvedere ospiteranno “Arte, presa in giro… qua e là” con installazioni a cura di ArtMagiqueIci.

Sempre nei giardini del Belvedere è prevista una delle esposizioni più incuriosenti di questa edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico. Si tratta di “20 metri per piantare un chiodo”, un’antimostra sulla creatività ispirata alle lezioni di Enzo Mari a cura di Giovanni Gastaldi, il quale analizza un oggetto che ci portiamo dietro dalla scoperta del ferro attraverso le varie interpretazioni che ne hanno caratterizzato la storia. La mostra sarà allestita nei vari piani della Torre del Belvedere, una novità assoluta per la Mostra dell’Artigianato. Il Comune di Mondovì e l’Atl del Cuneese (che è il gestore della Torre), consentiranno l’accesso tramite l’acquisto del biglietto al costo ridotto di 2 euro a persona.

Per maggiori informazioni in merito alle mostre e ai loro orari di visita: tel. 0174-552192; mail: esedramondovi@gmail.com