Torna il treno storico da Mondovì a Ormea: il 4 settembre, tappe in tutta la Val Tanaro

Torna il treno storico nel Monregalese: da Torino Porta Nuova a Ormea, il 4 settembre passando per Mondovì e la Val Tanaro. Un viaggio sulle rotaie ma anche nel tempo, a bordo di affascinanti carrozze “Corbellini” degli anni ‘50.

È il progetto D'Acqua e di Ferro, finanziato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo  nell'ambito del bando In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori, ha avviato a Maggio un vasto calendario di eventi ed attività per la primavera-estate 2022 con l'obiettivo di promuovere e unire L'Alta Val Tanaro e il Monregalese come destinazione attrattiva per un turismo culturale e naturalistico sul fil rouge della ferrovia turistica del Tanaro. Residenze artistiche, con attori ed artisti poliedrici che si sono alternati nelle settimane a musicisti e cantori, hanno fatto da collante tra i centri lungo la tratta ferroviaria del Tanaro e le suggestive borgate di alta montagna. Le "Stazioni Sonore" hanno avviato la sperimentazione, importante e suggestiva, della valorizzazione attraverso l'arte e la musica in particolare, delle architetture ferroviarie, primo tassello di una rigenerazione urbana e sociale che nei prossimi anni vivrà importanti risvolti. Le rassegne cinematografiche, attraverso le proiezioni di film locali, alternati con esperimenti internazionali e con incontri con il cinema d'autore, hanno evidenziato interesse e curiosità nella popolazione. E poi i grandi eventi, con dialoghi culturali di altissimo livello (Aldo Cazzullo) e performance teatrali di grande impatto emotivo (Celestini all'arena estiva di Mondovì e Petruzzelli nel Castello di Nucetto), che ancora continueranno fino a metà Settembre, quando potremo godere della bellissima voce di Ginevra di Marco ad Ormea.

Ma su tutto emerge il tratto distintivo del progetto, quella che è stata definita l'identità culturale del nostro territorio: la Ferrovia Storica Ceva-Ormea con il treno turistico della Val Tanaro. Con partenza da Torino Porta Nuova, in questo 2022 di grande fermento per D'acqua e di Ferro, si è voluto consolidare l'efficace collaborazione con la Città di Mondovì e con il Museo della Ceramica, partner qualificati del progetto, attraverso una fermata dedicata ed animata da importanti attività di animazione. Con la prima corsa del 5 Giugno è stata istituita una sosta prolungata, in cui musica e laboratori didattici (a cura del Museo della Stampa di Mondovì), hanno creato un'atmosfera davvero magica.

Anche la prossima corsa del 4 settembre è stata ideata su un'ossatura esperienziale, ancora più corposa in termini di animazione ed eventi: la sosta a Mondovì sarà limitata nel tempo, ma l'attesa del treno per coloro che sceglieranno la stazione monregalese, sarà vivacizzata dal laboratorio di stampa e da performance artistiche. Oltre alle fermate canoniche sulla tratta storica da Ceva, ben due saranno le proposte di percorso esperienziale: la prima con arrivo a Garessio, ove sarà possibile vivere una giornata all'insegna del folklore con il Bal do Sabre, della musica e dell'enogastronomia, la seconda con meta ad Ormea, ove i viaggiatori potranno assaporare, oltre ai piatti tipici della cucina locale, la musica avvolgente del 6° Raduno di Fisarmoniche.

IL VIAGGIO TAPPA PER TAPPA - Il treno partirà da Torino PN alle 8:20, giungerà a Mondovì alle 9:37 e da qui partirà alle 9:42 per la Val Tanaro facendo tappa a Ceva (10:02 - 10:07), Nucetto (10:25 - 11:15), Bagnasco (11:28 - 11:30), Pievetta (11:43 - 11:45), Garessio (12:05 - 12:10) e infine arrivo a Ormea (12:40). Il viaggio di ritorno comincia alle 17:30 da Ormea con arrivo a Mondovì alle 19:40.

PER INFORMAZIONIE  PRENOTAZIONI - www.railbook.it - mail: dacquaediferro@gmail.com - telefono: 3385804216 Gianluca Salvatico