Maxi-cantiere in centro a Breo, ecco le date: si “scava” dal 29 agosto

I lavori erano fatti slittare, apposta, per evitare di causare problemi a luglio e agosto, i mesi dei "Doi Pass" e dell'Artigianato (ne parlavamo in questo articolo). Ora ci sono le date: il maxi-cantiere di Mondovì Breo, quello che ripavimenterà via Beccaria e piazza San Pietro, partirà il 29 agosto. Comincerà da piazza San Pietro, in cui si allestirà già a metà della prossima settimana (il 25).

I lavori verranno eseguiti da un’impresa del Bresciano: la LMG Building di Corteno Golgi. Il costo è coperto dal finanziamento statale da 2 milioni di euro e, in sintesi, prevede il rifacimento di via Beccaria e piazza San Pietro con la ripavimentazione nel medesimo stile di via Sant’Agostino e via Piandellavalle, con cubetti di pietra di Luserna e lastre in prossimità di piazzette, slarghi e incroci (compreso quello con via Soresi).

I lavori saranno molto lunghi: la durata prevista è di circa un anno. Una volta finito, via Beccaria diventerà pedonale "a metà": percorribile in auto da piazza Ferrero a piazza Roma (che resterà parcheggiabile), e pedonalizzata da piazza Roma a piazza Cesare Battisti.

LE TAPPE DEL CANTIERE
Abbiamo chiesto all'assessore ai Lavori Pubblici, Gabriele Campora, di spiegarci il cantiere punto per punto.

La prima fase parte il 29 agosto riguarda la chiusura e la ripavimentazione di piazza San Pietro: in questa fase, fino al 5 settembre, la piazza sarà comunque parzialmente percorribile e la  viabilità lungo via Beccaria, via Alessandria, via Meridiana, via Cottolengo e Sant'Agostino-Piandellavalle non cambierà.

Una seconda fase comincerà subito dopo, dal 5 settembre: i lavori scenderanno lungo in via Meridiana e via Alessandria, e da questo momento via Cottolengo, via Sant'Agostino e via Piandellavalle diventeranno a doppio senso di marcia (queste ultime ovviamente con le norme ZTL, dunque solo per residenti e autorizzati).

In parallelo, sono anche previsti lavori ai "sottoservizi" di Mondo Acqua.

Poi si passerà a una "terza fase", quando il cantiere comincerà in via Beccaria (dalla parte di piazza Cesare Battisti), che verrà ovviamente chiusa al traffico (forse in modo graduale consentendo comunque, in un primo tempo, il passaggio da via piazza Ferrero a via Roma e ritorno). Quando via Alessandria e via Meridiana saranno nuovamente percorribili, sarà nuovamente permesso l'accesso a piazza San Pietro e l'ingresso in via Cottolengo e - ovviamente solo per gli autorizzati - in via Sant'Agostino. Via Beccaria resterà sotto cantiere per molti mesi.

Il transito pedonale sarà sempre garantito attraverso "passerelle", come era stato nel 2015 per via Sant'Agostino e via Piandellavalle.