L’Erasmus a …Mondovì, arrivano in città i ragazzi portoghesi e francesi

Staranno una settimana con i “colleghi italiani” per il programma di scambio “Europe Convergence” riservato a giovani giornalisti, cuochi e musicisti

Una quarantina di ragazzi e ragazze, dai 21 ai 30 anni, divisi in tre “squadre” in base alla loro professione o passione: cuochi, musicisti e giornalisti-videomaker. E, soprattutto, che arrivano da tre Paesi differenti. Quest’anno ci sono i francesi, i portoghesi e gli italiani.

È questa l’idea di “convergenza” che l’Associazione culturale transalpina “Magna Vox”, con sede a Digione, porta da diversi anni in giro per l’Europa, organizzando il programma di scambio Erasmus plus dal titolo (ovviamente) di “Europe Convergence”. Il format è semplice e prevede nell’arco di tutto l’anno una settimana a testa nelle tre nazioni rappresentante. E i partecipanti di questa edizione 2022 – dopo aver avuto modo di collaborare e conoscersi dapprima a Digione, nel cuore della Borgorgna (dal 23 al 29 maggio scorso) e poi a Torres Vedras sull’oceano portoghese (dal 17 al 25 giugno) – lunedì arriveranno a Mondovì per la settimana conclusiva.

Staranno in città, ospitati presso il “Park Hotel”, fino a martedì 30 agosto. Il programma è interamente finanziato da fondi europei e non comporta costi particolari per i partecipanti che si sono candidati e sono stati selezionati dall’Associazione francese Magna Vox in collaborazione, per quanto riguarda l’Italia, con la Fondazione E35 di Reggio Emilia (per info convergences.info@gmail.com). La sfida di portare “Europe Convergence” a Mondovì, ovvero in una comunità più piccola rispetto alle altre sedi, si deve a Giulia Romanelli, cantante monregalese emigrata in Francia, che ha gestito la stesura delle varie attività della settimana italiana.

I cuochi si occupano della cucina, i musicisti dei concerti serali e i giornalisti lavorano alla costruzione di alcuni documentari sotto il comune denominatore del rispetto per il nostro ecosistema e la sostenibilità ambientale. «Tra i posti e le realtà che incontreremo – spiega Giulia Romanelli – c’è l’Associazione “Mondoqui” (nella cui biblioteca in Stazione a Mondovì ha sede il “quartier generale” dei giornalisti), l’agriforno “Rosso Gentile” a Vicoforte, il ristorante e azienda agricola “Casa Colet” a Monastero Vasco, la “Società operaia di mutuo soccorso” e le “Cucine musicali” a Piazza. Andremo poi a mischiare i tre team (cuochi, giornalisti e musicisti) in modo che lavorino insieme in piccoli gruppi. I giornalisti seguiranno i cuochi da vicino per creare un servizio su di loro mentre allo stesso modo i musicisti si occuperanno della creazione della colonna sonora».

Due concerti sono in programma per le serate di venerdì e sabato presso il Caffè Sociale di Mondovì, che farà anche da punto ristoro durante l’intera settimana: si esibiranno la giovane band portoghese dei “Deepway”, gli italiani dei “West End” di Borgo Val di Taro (Parma) e l’artista francese “Coach Raoul”, tutti selezionati nel progetto. Tra i partecipanti, questa volta nelle vesti di padroni di casa, anche due giornalisti locali: Emanuele Lubatti dell’”Unione Monregalese” e Matteo Pipino di “Ideaweb”.



Scopri anche

Un grosso cinghiale intrappolato nel canale: a Garessio intervengono i Vigili del fuoco

Un cinghiale era rimasto intrappolato nel canale della diga presso la centrale idroelettrica a Trappa (Garessio). È quanto avvenuto nel pomeriggio di oggi, domenica 27 novembre, quando, su segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti...

Oggi a Mondovì la celebrazione per la “Virgo Fidelis” con l’Arma dei Carabinieri

Questa mattina, domenica 27 novembre, la Compagnia dei Carabinieri di Mondovì ha celebrato la ricorrenza della "Virgo Fidelis", Patrona dell'Arma dei Carabinieri dall'11 novembre 1949. La funzione religiosa si è svolta nella chiesa del...

«Com’eri vestita, quando ti hanno stuprata?», a Mondovì la mostra di Amnesty

"Era un mio compaesano, mi ospitava perché nona avevo casa. Ogni volta che la moglie usciva, mi violentava". "Quando siamo arrivati nel parcheggio, ha chiuso tutte le porte dell'auto: e mi ha stuprata". "Quel...

“Luci a Piazza”: piazza Maggiore si trasforma in un bosco natalizio

LUCI A PIAZZA. Prende il via lo show luminoso nel rione storico di Mondovì. Ecco qualche immagine. Lo spettacolo di "mapping" sulle facciate storiche va in scena anche oggi, domenica 27 novembre, dalle 19...