Alla Novena, al Santuario, il decreto di indizione della visita pastorale

Ne ha dato lettura il vicario generale. La “visita” inizierà da Ceva il 15 settembre

È stato il rettore del Santuario della Divina Provvidenza a Cussanio di Fossano, don Pierangelo Chiaramello, a proporre al riflessione nella terza serata della Novena in vista della solennità patronale della Natività di Maria (8 settembre) al Santuario di Vicoforte. Ha presieduto la celebrazione il vescovo Egidio cui sono stati fatti gli auguri di buon onomastico. Era presente, numerosissima, la Zona pastorale Langhe-Pianura. Alcuni ragazzi di Dogliani sono giunti in Basilica dopo un tratto di cammino a piedi. Il tema della serata era la figura di “Maria, madre della Divina Provvidenza”. Come sempre è seguita sul piazzale la suggestiva processione aux-flambeaux.

Ecco il testo che dà l’avvio ufficiale alla visita pastorale

SANTUARIO

Al termine dell’Eucaristia presieduta dal vescovo, giovedì sera 1 settembre, nella terza giornata della Novena in preparazione alla solennità patronale della Natività di Maria al Santuario di Vicoforte, è stato il vicario generale don Flavio Begliatti a leggere il decreto di indizione della visita pastorale già annunciata da maggio.

“Ritorniamo a visitare i fratelli in tutte le città nelle quali abbiamo annunciato la Parola del Signore, per vedere come stanno” (At 15, 36). Da queste parole dell’apostolo Paolo ho tratto ispirazione per la Lettera pastorale dello scorso 8 maggio con la quale annunciavo alla comunità diocesana il proposito di iniziare la visita pastorale, spiegandone le ragioni, il senso, gli scopi. Questo impegno si colloca in un particolare momento della vita della Chiesa universale e locale, il tempo del cammino sinodale, tempo di ascolto dello Spirito e della Parola, di dialogo e ascolto reciproco, per un rinnovato annuncio del Vangelo. Sarà questo il contesto, l’orizzonte di senso entro cui la visita si svolgerà, trovandovi una cornice perfetta. Pertanto alla luce delle indicazioni del Direttorio per il ministero pastorale dei vescovi “Apostolorum Successores” (nn. 221-224) e di quanto prescrive il Codice di diritto canonico (cc. 396-398), con il presente Atto indico la vista pastorale che avrà inizio il giorno 15 settembre nella Zona pastorale Ceva - Val Tanaro.

In particolare: alla visita pastorale sono soggetti “le persone, le istituzioni cattoliche, cose e luoghi sacri che si trovino entro l’ambito della diocesi” compresi i monasteri autonomi e le case degli Istituti religiosi di diritto diocesano e tenute presenti le limitazioni di esercizio poste dalla norma canonica per quanto attiene alle chiese ed oratori di quelli di diritto pontificio (“Apostolorum Successores”, n. 220).

Ma la mia presenza, se gradita e possibile, si prefigge di raggiungere anche le istituzioni laiche, a partire dalle Amministrazioni locali, i Servizi al territorio, i luoghi di lavoro, della cultura, dello sport, per una conoscenza reciproca che faciliti i rapporti, le collaborazione, oltre che per una maggiore presa di coscienza delle ricchezze e dei problemi delle comunità.

Chiedo al Signore la grazia di poter, con questa visita, adempiere ad una delle responsabilità primarie del vescovo nella Chiesa a lui affidata: creare unità, favorire unità, far crescere nell’unità “perché il mondo creda” (Gv 17, 21). Ci assista e ci protegga la Regina del Monte Regale. A tutti chiedo una preghiera.

+ Egidio Miragoli, vescovo

Mondovì 1. settembre 2022

Can. don Giuseppe Bongiovanni, cancelliere

 



Scopri anche

mondovì esperti commercio attività

A Mondovì tre “squadre di esperti” per commercio, attività produttive e sanità

A Mondovì nasceranno tre "squadre di esperti" per commercio, attività produttive e sanità. Li hanno chiamati “Osservatori permanenti”. In ambito politico, qualcuno aveva parlato di “Commissioni” e qualcun altro, con un’espressione un po’ più...

Nuova Scuola dell’Infanzia, Carrù esulta. È ammessa al maxi finanziamento

Se ne parlava già nel 2011, poi il discorso era tornato d'attualità nel 2018 con lo studio di fattibilità promosso dell'ex sindaco Stefania Ieriti. Ma dai bandi regionali la definitiva "fumata bianca" per la...

“Violentemente donne” a Villanova, tra recitazione e danza

In occasione del 25 novembre, presso il teatro “Garelli” di Villanova si è tenuta una serata dedicata al tema della violenza sulle donne. I “The Comedians” hanno presentato lo spettacolo “Violentemente donne”, che combinava...

Un grande ritorno per la “Sagra della polenta saracena e della castagna...

Domenica, le vie dell’antico centro montano sono tornate ad affollarsi grazie al ritorno della “Sagra del grano saraceno e della castagna bianca”. Un appuntamento di cui, negli anni segnati dalla pandemia, si sentiva la...