Riqualificazione del campo da calcio: a Piozzo potrebbe nascere una Polisportiva

Il Comune ha ricevuto due contributi per redigere altrettanti progetti. Si punta anche al recupero della ex scuola di San Grato; diventerà centro di aggregazione?

Tramite il ministero, il Comune di Piozzo si è aggiudicato due importanti contributi, volti alla progettazione di altrettante opere di interesse per la comunità. «51 mila ci sono stati accordati per la progettazione della riqualificare dell’area del campo sportivo – spiega il sindaco Antonio Acconciaioco –. Vogliamo prevedere una riorganizzazione generale dell’impianto, l’ampliamento degli spogliatoi e una pensilina di copertura delle tribune, sopra la qualche verrà poi posizionato anche un nuovo impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tramite pannelli fotovoltaici. A Piozzo, oltre al campo da calcio, abbiamo anche il campo da tennis: siamo al lavoro per capire se sia possibile in futuro costituire una vera e propria Polisportiva, coinvolgendo allenatori e tecnici. In questo modo l’area diventerebbe un polo attrattivo, specialmente per i giovani e per le famiglie». Il secondo contributo, arrivato nelle casse del Comune, ammonta a 34 mila euro ed è destinato a coprire i costi di progettazione per la messa in sicurezza del caseggiato delle ex scuole di frazione San Grato. «L’immobile un tempo era un Circolo di aggregazione per i piozzesi, ora invece è inutilizzato – prosegue il primo cittadino –. I 34 mila euro accordati serviranno innanzitutto a progettare il risanamento degli interni, visto che in una porzione del fabbricato sono presenti numerosi quadri elettrici dell’Enel. In secondo luogo, ci piacerebbe che le ex scuole potrebbero tornare ad essere un centro di aggregazione per la comunità».