La tromba d’aria di fine luglio “è costata” a Farigliano ben 44 mila euro

La conta dei danni. Il Comune ha dovuto sbloccare fondi utilizzati d’urgenza, per riparare il tetto e l’ascensore della Casa di riposo, la ex scuola di Naviante e la segnaletica

Nel tardo pomeriggio di venerdì 2 settembre, a Farigliano si è tenuto il Consiglio comunale. Argomento principale della seduta, l’approvazione di alcune variazioni di bilancio. «La tromba d’aria che ha colpito il paese a fine luglio ha causato numerosi danni. Siamo quindi stati costretti ad intervenire subito, con urgenza, per ripristinare la situazione, specialmente per quanto riguardava il tetto della Casa di riposo comunale, completamente divelto» ha spiegato il sindaco, Ivano Airaldi. L’Amministrazione comunale aveva quindi dovuto mettere sul piatto una spesa straordinaria e imprevista, ora formalizzata appunto a bilancio. Dall’analisi dei costi, via via è emerso che per “lavori di somma urgenza” sono stati impegnati circa 44 mila euro. Le voci di spesa principali riguardano 5 mila euro per la sistemazione del magazzino e della ex scuola di Naviante, 6.500 euro per la sistemazione della segnaletica stradale danneggiata, 1.400 euro per la sistemazione delle strade, 11.500 per la manutenzione dell’immobile della Casa di riposo e 8.500 per la manutenzione dell’ascensore, sempre in Casa di riposo. «Siamo stati costretti a reperire fondi e contributi, per far fronte all’emergenza – ha aggiunto il primo cittadino –. 7.850 euro sono arrivati da un contributo della Regione per pronto intervento, 14.775 euro da uno stanziamento di Fondazione bancaria e 5.775 euro da indennizzi dell’assicurazione». Inoltre, in vista degli inevitabili aumenti autunnali sulle bollette dell’energia elettrica e dei costi di riscaldamento delle strutture, l’Amministrazione sta pensando di ridurre il tempo di accensione di una parte delle luci pubbliche, in modo da contenere al massimo le spese.



Scopri anche

“C’è una bomba in Stazione a Fossano”, ma è un falso allarme

"C'è una bomba in Stazione a Fossano". Una telefonata anonima nella serata di ieri, giovedì 1° dicembre, ha fatto scattare l'allerta. Presso la Stazione ferroviaria fossanese sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia ferroviaria,...

A gennaio 2023 torna a Mondovì il Raduno di Mongolfiere dell’Epifania

Il cielo di Mondovì, Città delle Mongolfiere, si riempirà ancora una volta di palloni colorati. Dal 6 all’8 gennaio 2023 torna l’evento volante che ogni anno tiene l’intera città col naso all’insù: il Raduno...

Progetto da 250 mila euro per efficientamento energetico di scuola e spogliatoi

«L’opportunità è davvero interessante e siamo determinati a provarci» con queste parole il sindaco di Magliano, Marco Bailo, annuncia la partecipazione del Comune al bando “Cse 2022, Comuni per la sostenibilità e l’efficienza energetica”....

Giocando con… la Croce Bianca, a Ceva

Torna, il 3 dicembre a Ceva, “Giocando con la Croce Bianca”, il pomeriggio in cui bambini e ragazzi, dalla prima Elementare alla terza Media, potranno diventare soccorritori per un giorno e utilizzare presidi di...