Villanova: la settimana e la ricca domenica de “L’Addolorata”

Nove giorni di eventi per la manifestazione che chiude l’estate villanovese: concerti, eventi sportivi e un’inaugurazione nella prestigiosa cornice di Villa Corinna

Villanova

Tradizione antica e cara ai villanovesi, la ricorrenza patronale dell’Addolorata costituisce un anello di congiunzione tra la bella stagione e l’autunno. Nel calendario dell’agricoltura e dell’allevamento rappresentava un momento importante, celebrando la discesa delle mandrie dalle montagne per tornare nelle stalle in vista dell’inverno. Un passaggio stagionale che si faceva occasione di incontro e di convivialità, ma anche di commerci nei paesi, che vedevano tornare i malgari dai pascoli, con gli animali ma anche con i prodotti del lavoro estivo. Un momento che ancora oggi, nella modernità, mantiene una sua attualità e soprattutto il suo fascino senza tempo. L’”Addolorata” è da sempre una delle manifestazioni cardine del calendario villanovese, e viene organizzata con particolare cura. Nella sua versione più recente unisce ai momenti più tradizionali, dalla fiera mercatale alla rassegna zootecnica, ad eventi culturali di vario genere.
L’Addolorata 2022 segna a suo modo un ritorno alla normalità, dopo i due anni della pandemia e dopo un’edizione 2021 che, in qualche misura, ha ancora risentito delle restrizioni. Non rinuncia tuttavia a introdurre sostanziali novità, tra cui sicuramente la più forte è la decisione di concentrare nella giornata di domenica sia la fiera mercatale che la rassegna zootecnica, facendone di fatto il cuore di tutta la manifestazione. Nel pomeriggio della domenica oltre alla premiazione dei capi migliori in concorso alla mostra della razza bovina Piemontese, saranno premiati gli elaborati presentati al concorso “Disegna la tua gualdrappa” dedicato ai bambini. La giornata di domenica si concluderà con la tradizionale processione “aux flambeux” nel centro del paese, culmine del lato spirituale della festa. Altro momento clou il sabato pomeriggio, caratterizzato da eventi di grande prestigio nella suggestiva cornice del parco di Villa Corinna: alle 17 infatti si terrà l’inaugurazione ufficiale della manifestazione, seguita dal tradizionale saluto dell’Amministrazione comunale ai ragazzi villanovesi che compiono 18 anni e entrano nella maggiore età. Alle 18 inizierà un incontro con Federico Borgna, presidente uscente della Provincia di Cuneo, quindi con il piccolo Riccardo Mercenati, musicista non vedente di soli 11 anni, e con Claudia Vignolo, scrittrice cebana. L’incontro è moderato dal giornalista Alex Corlazzoli. Un appuntamento che vuole essere di ispirazione, per giovani e non. «Abbiamo voluto introdurre alcuni momenti di riflessione e di condivisione, pensati per accrescere lo spirito di comunità e di aggregazione – dichiara il vicesindaco con delega alle Manifestazioni, Michele Pianetta –. L’incontro del sabato pomeriggio in particolare, fa seguito alla consegna del tricolore ai neodiciottenni. Un binomio non casuale con il quale abbiamo voluto rivolgerci alle nuove generazioni fornendo loro modelli ed esempi di vita e di lavoro». Dalle 19.30 la serata si concluderà con un pic nic e con il dj set di “No comment eventi”. Nella sala consiliare del Comune, dalle 15, si potrà inoltre ammirare la mostra di scultura di Marco Angelo Bressano. Naturalmente, per tutta la durata della manifestazione, sarà presente in piazza Filippi l’amatissimo Luna Park, per la gioia di grandi e piccini.
«Una grande soddisfazione poter finalmente tornare alla normalità e riuscire a farlo con una delle manifestazioni più sentite dalla cittadinanza villanovese – è il commento conclusivo del sindaco, Michelangelo Turco insieme al suo vice Pianetta –. Da un lato la dimensione spirituale, dall’altro quella ludica, zootecnica e mercatale. Speriamo che l’eterogeneità del programma predisposto possa soddisfare le aspettative di tutti, rafforzando il sentimento comunitario e favorendo una convivialità diffusa».

Venerdì 16 serata dedicata alle famiglie: al luna park la promozione “TUTTI IN GIOSTRA
A UN EURO”

I concerti
Particolarmente numerosi gli eventi musicali, che inizieranno mercoledì 14 settembre, alle 21 con lo spettacolo della compagnia “CanzoneTeatro” dedicato alla storia partigiana, e intitolato “Partigiano over the rainbow”. La serata si svolgerà al teatro “Garelli”. Sarà in piazza San Lorenzo invece il concerto della Swing and Soda Band, altro storico sodalizio villanovese, che suonerà a partire dalle 21 di giovedì 15 settembre. Venerdì 16 in serata si esibiranno, sempre in piazza San Lorenzo, i musicisti della “Senz’ali - B”, tribute band al “Blasco” Rossi, con i grandi classici del cantautore di Zocca a tutto Rock ‘n roll. Domenica alle 15 in piazza San Lorenzo si esibirà invece la storica band monregalese “Sixties Graffiti”.

Eventi sportivi
Se ampio spazio è dedicato alla musica e alla cultura, particolarmente ricca è anche la parte sportiva della manifestazione, con momenti dedicati a diverse discipline. Dopo la camminata di domenica 11 settembre infatti il calendario propone il torneo di pallavolo “Memorial Vincenzo Tomatis” al palazzetto dello sport, a partire dalle 14 del sabato 17 settembre. Nella stessa giornata, alle 17, andrà in scena nel campetto dell’area delle scuole il torneo di basket “Comune Villanova Mondovì”. Lunedì 19 settembre, alle 10.30, sarà la volta della scuola di danza Gravity, che terrà in piazza della Rimembranza un laboratorio di danza. Il resto della giornata sarà dedicato alla pallapugno: alle 14 in piazza della Rimembranza i “Pulcini” si sfideranno nel trofeo “Addolorata”, mentre alle 17 inizierà il trofeo “Alessandro Bessone” dedicato al compianto atleta e amministratore villanovese scomparso nel 2018 a 42 anni. Si sfideranno, sempre in piazza della Rimembranza, atleti delle formazioni di Serie A. Alle 19 infine, una premiazione agli sportivi villanovesi che si sono distinti nel corso dell’anno.

Laboratorio per bambini e cinema
Il programma del lunedì dell’Addolorata prevede un pomeriggio di attività dedicate ai più piccini, con “Lo Scarabocchio”. A partire dalle 15 nel cortile dell’oratorio parrocchiale di San Lorenzo potranno partecipare allo “Scaragame”. Infine, la giornata si concluderà con una serata dedicata al cinema: alle 21, presso il teatro civico “Garelli” si terranno le proiezioni dei cortometraggi “Tayo” e “Il mito del quadrifoglio” entrambi firmati dai villanovesi Claudio e Matteo Rolfi, con diversi monregalesi nel cast.