Tentata truffa in abitazione a Farigliano: «Fate attenzione nelle località di Langa»

La Polizia locale è prontamente intervenuta sventando il raggiro, ma gli episodi e le segnalazioni sono in crescita in questi giorni, anche a Clavesana e Bastia. In caso di movimenti sospetti chiamare subito il 112

Tentata truffa in abitazione, oggi, 20 settembre, nel Comune di Farigliano, in una frazione di Langa. Su segnalazione dei vicini di casa, la Polizia locale è potuta prontamente intervenire, sventando il raggiro. «Gli episodi sono in crescita in questi giorni, quindi raccomandiamo ai cittadini di non aprire la porta e di non far entrare in casa sconosciuti – spiega l'ispettore di Polizia locale fariglianese, Elio Chiappa –. Il modus operandi dei malintenzionati è pressoché sempre lo stesso. In questo caso i truffatori hanno convinto due signore ad aprire loro la porta, entrando nell'abitazione con la scusa di dover controllare l'acqua perché contaminata. Le signore poi sono state momentaneamente stordite utilizzando probabilmente un composto a base di ammoniaca, dopodiché sono state convinte a radunare l'oro e i gioielli sul tavolo, lontano dai muri "contaminati"». Fortunatamente questa volta il tentativo è stato sventato, ma l'attenzione deve restare alta. Episodi del genere sono segnalati in questi giorni in numerose frazioni dei paesi di Langa, specialmente tra Farigliano, Clavesana e Bastia. Si invitano i residenti a segnalare ogni movimento sospetto, chiamando direttamente il numero unico d'emergenza 112.